Usa: "Le nozze gay sono un diritto"

di

Gli avvocati che sostengono il diritto al matrimonio religioso tra persone dello stesso sesso chiedono sia emendata dalla Carta Usa la frase che definisce un'unione legale solo se...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


WASHINGTON – Gli avvocati americani vicini alla causa “gay”, insieme con l’Unione americana per le libertà civili, hanno chiesto di emendare dalla Carta fondamentale Usa la frase che prevede solo il matrimonio “tra un uomo e una donna” e ampliare il diritto alle nozze religiose anche a partner dello stesso sesso. Questo perché la possibilità di sposarsi tra omosessuali è considerato: “un diritto civile come quelli concessi ai neri del Sud”.

Persino il vescovo della Chiesa episcopale (protestante) del Kansas, anche se non formalmente, ha approvato il rito religioso per i matrimoni tra persone dello stesso sesso. Per questo, il vescovo Smalley è stato redarguito pesantemente dal Concilio della Chiesa anglicana americana, di stampo conservatore: “Ha fatto un grosso passo fuori dall’ortodossia”.

Un mese fa, in New Jersey, due uomini che avevano vinto una causa di adozione ed erano diventati genitori di un bimbo di tre anni, si sono sposati con rito religioso nella Chiesa Episcopale del Pentimento. Ma le loro nozze non hanno, per ora, nessun valore legale nel New Jersey.

Gli Stati Uniti sono molto all’avanguardia nel concedere adozioni alle coppie gay (solo la Florida e il New Hampshire la vietano) ma si mostrano conservatori riguardo alla regolarizzazione delle unioni. Solo alcuni Stati (California e Vermont in testa) riconoscono l’unione civile.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...