USA: tre ex-generali gay fanno coming out

di

Due ex-generali ed un ex-ammiraglio del Pentagono hanno chiesto una modifica della attuale politica 'don't ask, don't tell'perche' "dannosa per l'onore e l'integrita'" dei militari.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


WASHINGTON – “Siamo gay”. Due ex-generali ed un ex-ammiraglio del Pentagono hanno rivelato pubblicamente di essere omosessuali chiedendo una modifica della attuale politica ‘don’t ask, don’t tell’ (non chiedere, non dire) perche’ “dannosa per l’onore e l’integrita’” dei militari.
I tre militari – i generali Virgil Richard e Keith Kerr e l’ammiraglio Alan Steinman – sono gli ufficiali piu’ alti delle forze armate americane a proclamare pubblicamente di essere omosessuali.
La politica del Pentagono in materia – in vigore esattamente da dieci anni – consente ai militari gay di continuare a servire la patria in divisa a patto che non rivelino i loro orientamenti sessuali.
“Siamo stati costretti a mentire ai nostri amici, ai nostri familiari e ai nostri colleghi per servire il paese – ha affermato il generale Richard – Cosi’ facendo abbiamo dovuto ingannare gli altri su una parte naturale della nostra identita’”.
Ci viene negata l’opportunita’ di condividere la nostra vita con la persona che amiamo, di avere una famiglia, di fare tutte le cose che gli eterosessuali danno per scontate – ha rilevato l’ammiraglio Steinman – Questo e’ il sacrificio che abbiamo dovuto fare per servire la nazione”.
L’ammiraglio ha detto di avere rivelato alla sua famiglia di essere gay solo dopo avere lasciato le forze armate.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...