Va a stare dal compagno e il padre lo rapisce

di

Un coming out difficile a Lucca, dove un ragazzo di 19 anni si è scontrato col padre che voleva portarlo via con la forza dalla casa del suo...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Ha detto al padre di essere gay ed è andato a vivere con il suo partner, ma il padre ha cercato di rapirlo per riportarlo a casa. E’ successo a Pisa domenica scorsa, e la vicenda deve ancora concludersi.

Mario (lo chiameremo così) è di Lucca e ha 19 anni: dall’inizio dell’anno sta con un ragazzo di Pisa. Si vogliono bene, la storia funziona, e gli dà la forza di parlare della sua omosessualità ai suoi. La madre è abbastanza aperta e capisce; ma il padre, originario del sud, sembra non prenderla bene. Dopo un primo periodo di incertezza, in cui Mario ha anche avuto l’occasione di allontanarsi da casa per fare un bel viaggio, i suoi cominciano a rendergli la vita difficile, impedendogli di uscire e creandogli mille difficoltà. Così Mario, dopo l’ennesimo litigio, decide di andarsene di casa e di andare a stare con il suo ragazzo. Ma il padre non è molto daccordo.

Pochi giorni dopo, si presenta a casa dal figlio, e, usando la scusa della mamma all’ospedale, gli chiede di andare con lui. Mario risponde che lo seguirà, ma verrà anche il suo compagno. Allora il padre, aiutato dal fratello che aveva portato con sé, cerca di trascinare a forza il figlio nell’auto: nasce uno scontro, vola qualche schiaffo, poi Mario riesce a divincolarsi e a rifugiarsi in casa, da dove chiama i poliziotti, che giungono a sedare la rissa.

Il padre si è ferito leggermente, rompendo il vetro del portone, ma la situazione più delicata è ora quella familiare. Anche i genitori dell’Agedo sono stati contattati per aiutare il padre di Mario a superare la cosa.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...