VENDOLA CONTRO TUTTI

di

Intervista a Nichi Vendola, deputato dal '92 e fondatore dell'Arcigay, che critica l'omofobia del centro-destra come il clericalismo della sinistra.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Nichi Vendola ha 42 anni, è pugliese, è candidato come capolista nella circoscrizione della Puglia e anche candidato come capolista in Campania 2. Fa politica dal 1970 ("Da quando ero bambino" dice) per Rifondazione Comunista. Entra in Parlamento per la prima volta nel 1992; è un giornalista professionista, ha pubblicato cinque libri di cui due di poesia, è tra i padri fondatori dell’Arcigay e ha contribuito alla nascita della Lila.

Nella sua carriera di parlamentare ha ricoperto incarichi di rilievo: è stato Vicepresidente della Commissione parlamentare Antimafia dal 4 dicembre 1996, componente della Giunta per il regolamento dal 28 ottobre 1998, componente della XIV Commissione permanente Politiche U. E. dal 27 ottobre 1999.

E’, insomma, uno dei pochi attuali rappresentanti della comunità omosessuale alla Camera. Sperando che dal 14 maggio possa essere in buona compagnia, gli abbiamo posto alcune domande relative a questa accesissima campagna elettorale.

Lei che lo frequenta da qualche anno, pensa che nel Parlamento ci sia spazio per una politica gay?

Oltre ad essere dal 1992 l’unico gay dichiarato in Parlamento, nonstante presenze ibride sparse qua e là, sono stato pomotore di alcune proposte di legge, dalla legge anti-discriminazioni a quella che riguarda il riconoscimento delle coppe di fatto. Ma da un lato i guardiani della fede, ovviamente della fede elettorale, del Polo hanno costituito sistematicamente uno sbarramento a tutte le proposte di legge che riguardassero l’ampliamento dei diritti civili, dall’altro l’atteggiamento neo-clericale del centro sinistra ha definitivamente inibito la possibilità di aprire un dibattito autentico su quello che significa oggi famiglia, diritto individuale, libertà.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...