Venezuela: persecuzione di stato ai transessuali

di

Il governatore dello stato di Carabobo ha ordinato una selvaggia persecuzione di tutte le persone trans-gender: due attiviste sono già state malmenate e arrestate.

1066 0

Secondo quanto afferma la stampa locale, il governatore dello stato di Carabobo, in Venezuela, Enrique Fernando Salas Feo-Romer, ha ordinato una dura persecuzione dei transessuali di Valencia, capoluogo della regione. Le attiviste Vicky Martinez e Kevin Capote si trovano già agli arresti; la seconda è stata selvaggiamente picchiata all’interno dell’Hotel Bilbao, davanti allo sguardo compiacente del Prefetto, che ne ha ordinato la cattura. Le due sono state trasportate, con ingenti misure di sicurezza, al carcere La Isabelica, dove vengono tenute separate e isolate, senza alcuna possibilità di trasmettere messaggi, per ordine espresso del governatore.

La presidente del collettivo Respecto a la Personalidad, Maury Oviedo, insime con il difensore dei diritti umani nella repubblica bolivariana di Venezuela, dott. Israel Alvarez de Armas, intendono mobilitarsi giudizialmente e sollecitare un ricorso davanti ai tribunali per queste attiviste trans-gender. Tuttavia, entrambi non sono molto ottimisti, dal momento che la presidente del Distretto Giudiziario Penale, Alicia Garcia de Nickols, è una grande amica del governatore.

Leggi   Torino, vandalizzata la mostra fotografica gender
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...