Versiliana: Comicità tutta gay

di

Replica stasera alla Versiliana di Forte dei Marmi di "Indovina da chi andiamo a cena?", dove essere gay è normale, e gli etero sono l'eccezione.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Immaginate un mondo non troppo lontano (si parla del 2048) in cui l’omosessualità è la norma mentre essere eterosessuali viene considerata un’aberrazione. Ecco la situazione paradossale che sta alla bse di "Indovina da chi andiamo a cena?", spettacolo di prorompente comicità in scena stasera alla Versiliana di Forte dei Marmi.

A reggere lo show, un cast di attori prevalentemente formatisi alla scuola della comicità toscana: Katia Beni, Sonia Grassi, Niki Giustini e Graziano Salvadori mettono in moto una commedia brillante, ricca di colpi di scena e trovate divertenti che si dipanano con un ritmo incalzante.

La storia: alle 3.45 del 12 agosto 2048 una madre donatrice ed una self-service – ciascuna al non mese di gravidanza – si incontrano/scontrano in un angusto e buio spogliatoio del reparto maternità di un ospedale come tanti: vent’anni dopo diventa, quindi, inevitabile che queste due donne si ritrovino, s’innamorino fino a sposarsi e poi crescano Giuseppe, il frutto della gravidanza self-service di Sonia, ciascuna con un segreto nei confronti dell’altra.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...