Vescovo coinvolto in pedofilia

di

Un vescovo francese sarà processato in relazione a un processo contro un parroco pedofilo: sapeva e non disse nulla.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Cinque anni fa un vescovo francese tacque delle vicende di pedofilia di cui era a conscenza e che coinvolgevano un parroco della sua diocesi. Dovrà affrontare uno storico processo presso il tribunale di Caen nel Calvados, nord della Francia. Monsignor Pierre Pican ha 66 anni e dal 1988 guida la diocesi del Bayeux, nel Calvados. Un sacerdote che era alle sue dipendenze, Renè Bassey, è stato condannato nell’ottobre del 2000 a 18 anni di prigione, per abusi sessuali ripetuti ai danni dei ragazzini della parrocchia che dirigeva.

Nel dicembre del 1996 una madre fece sapere a monsignor Pican, attraverso il vicario della diocesi, che suo figlio, ammalato di Aids, aveva avuto i primi rapporti sessuali durante l’infanzia proprio con padre Bassey. Il vescovo convocò il prelato pedofilo, invitandolo a seguire una cura psiochiatrica e dopo un anno lo trasferì in altra parrocchia, dove gli affidò la guida dei più giovani.

Ora l’alto prelato rischia fino a tre anni di carcere: nel corso del processo contro padre Pican il monsignore si era difeso dicendo di non aver cmpreso, a quel tempo, la gravità dele azioni di Bassey.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...