Videogiochi, la rivoluzione di Football Manager: si potrà dichiararsi gay

di

L'opzione, però, è stata eliminata in quei Paesi in cui l'omosessualità è ancora illegale.

987 0

Si tratta di una bella novità nel mondo dei videogiochi: l’edizione 2018 di Football Manager permetterà ai giocatori di dichiararsi omosessuali.

La scelta di Miles Jacobson, il direttore, e del gruppo di lavoro di Sports Interactive è clamorosa: sarà infatti il primo videogioco che permetterà ai giocatori di rivelare il proprio orientamento sessuale. L’opzione, tuttavia, non sarà controllata dal videogiocatore: saranno infatti gli stessi giocatori – quelli generati automaticamente dal gioco, non quelli già esistenti – durante le interviste a fare coming out o meno.

La novità è stata lanciata dallo stesso Jacobson su Twitter, in previsione dell’uscita dell’edizione 2018 del 10 novembre. E lo stesso Jacobson si è detto entusiasta delle reazioni lette anche sui social: “Abbiamo deciso di farlo perché è un tema importante e perché pensiamo sia assurdo che nel 2017 ci siano ancora persone che sentono di non poter essere loro stessi. Vogliamo mostrare alla gente che fare coming out può essere una cosa positiva”.

Quanto all’uscita del videogioco in Paesi in cui l’omosessualità è ancora illegale, il direttore ha dichiarato alla BBC: “Abbiamo semplicemente rispettato le loro leggi in questo caso, eliminando questa opzione”.

Leggi   Test Torino, il presidente di Arcigay Bologna: "Ma quale omofobia"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...