Volete sposarvi a New York? Ecco tutto ciò che dovete sapere

di

Gli avvocati di Rete Lenford hanno stilato u na guida per le coppie gay che vogliono sposarsi a New York. Anche i gay e le lesbiche italiane possono...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
3259 0

New York è sempre stata una città gay-friendly, meta di tanti viaggi destinazione gettonata per gli amanti dello shopping, ma anche dell’arte contemporanea e della nightlife. Da quando, poi, lo scorso 11 luglio nella città statunitense è consentito alle coppie gay di sposarsi, l’attrattiva è cresciuta esponenzialmente.

Ma è possibile per una coppia italiana sposarsi all’ombra della Statua della Libertà?

L’Avvocatura per i diritti LGBTI – Rete Lenford ha readatto una interessante guida che spiega tutto quello che c’è da sapere se siete una coppia e volete convolare a nozze a New York. Vediamo insieme i passaggi più importanti.

Chi può sposarsi a New York e che requisiti servono Il Marriage Equality Act, la legge che ha modificato la disciplina dei matrimoni nello Stato di New York, regolati dal New York’s Domestic Relations Law regolamenta la materia (che cambia leggermente a seconda che vogliate sposarvi a New York City o in un’altra città dello Stato di New York). Il matrimonio è aperto a tutte le coppie dello stesso sesso indipendentemente dal fatto che abbiano la residenza nello Stato di New York o che abbiano la cittadinanza americana. Questo significa che due italiane o due italiani, che abbiano compiuto 18 anni, possono sposarsi a New York anche durante una vacanza. Per sposarsi bisogna avere licenza di matrimonio (marriage license) che viene rilasciata da appositi uffici comunali, chiamati "New York Clerk’s Office" nello Stato di New York e "New York City Clerk’s Office" a New York City. Chi vuole sposarsi nella Grande Mela, può compilare il modulo online (qui) e conservare il codice che viene rilasciato alla fine, mentre per sposarsi nelle altre città dello Stato bisogna compilare il modulo direttamente nell’ufficio compentente. Rete Lenford elenca molto dettagliatamente tutti i documenti necessari per ottenere la licenza di matrimonio. Potete trovare l’elenco qui.

Quanto costa e quanto tempo ci vuole La licenza di matrimonio costa dai 35 dollari (se la chiedete a NYC) a 40 dollari (se la chiedete in un’altra città dello Stato). Nel costo è incluso il rilascio del certificato di matrimonio. Attenzione: se perdete la licenza, il duplicato costerà altri 25 dollari. A questo va aggiunto il costo della celebrazione che varia da 25 dollari (negli uffici dei "New York Clerck’s" ad una cifra che può andare da 0 a 75 dollari negli uffici delle altre città). La licenza viene rilasciata contestualmente alla firma della richiesta ed è valida per 60 giorni entro i quali va celebrato il matrimonio. Devono, però, passare almeno 24 ore dal rilascio della licenza per poter officiare le nozze, a meno che non si chieda una dispensa alla Corte Suprema o alla contea in cui ci si trova.

Dove e chi può celebrare il matrimonio Le nozze si possono celebrare negli uffici dei "New York Clerk’s": basta presentarsi negli orari di apertura con la licenza di matrimonio, un documento di identità e un testimone che abbia 18 anni e un suo documento di identità. A celebrare può essere celebrato da un magistrato, un pubblico ufficiale incaricato o da un ministro del culto. Se volete sposarvi in un posto particolare per rendere ancora più speciale quel giorno e scegliete, ad esempio, una mongolfiera o una barca, assicuratevi che si trovino nella giurisdizione del celebrante o della città che lo ha incaricato.

Dove è valido il matrimonio celebrato a New York E qui veniamo alle dolenti note. In Italia, purtroppo, il matrimonio non sarà riconosciuto. Lo sarà, in linea di massima, negli stati che prevedono le nozze tra persone dello stesso sesso, mentre i Paesi in cui si riconoscono le unioni, ma non il matrimonio vero e proprio (come l’Inghilterra, ad esempio), potrebbero riconoscere il legame ma non, appunto, le nozze. Il consiglio di Rete Lenford è di verificare caso per caso. La guida redatta da Rete Lenford fornisce molte altre informazioni utili: ad esempio come comportarsi se si è già legati ad una persona da civil partnerhip o se si è divorziati e altro ancora.

Leggi   Stati Uniti, Dipartimento di Giustizia cerca di nascondere i crimini d'odio contro i giovani LGBT

Potete consultare la guida completa cliccando qui. E chissà che il prossimo viaggio a New York non sia l’occasione giusta per vivere il giorno più bello della vostra vita.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...