Zimbabwe: Mugabe alla caccia dei ministri gay

di

Il presidente dello stato africano, noto per la sua omofobia, ha ingaggiato delle spie per scoprire quali dei suoi ministri è omosessuale. Dovranno identificarli e inserirli in una...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


ROMA – Il presidente dello Zimbabwe, Robert Mugabe, noto per il suo odio verso gli omosessuali, – sono peggio dei maiali e dei cani, ha detto una volta – ha incaricato i suoi servizi segreti (Cio) di compilare una lista, nera naturalmente, degli eventuali ministri gay del suo governo. Lo rivela l’edizione digitale del quotidiano britannico "The Independent", che ricorda come Mugabe abbia accusato il governo di Londra di essere formato da "delinquenti gay".

Non è chiaro, sottolinea a ragione il quotidiano, come le spie del Cio arriveranno alle loro conclusioni. "Queste sono informazioni interne. Gli incaricati sanno come fare il loro lavoro al meglio", ha risposto uno dei funzionari intervistati.

Mugabe potrebbe usare la lista per silurare ministri e alti dirigenti della sua amministrazione gay e presunti tali. Alum Mpofu, uno dei direttori della campagna elettorale per Mugabe per le presidenziali del marzo scorso, ed ex direttore della tv di Stato è stato una delle vittime più recenti dell’idiosincrasia del presidente verso gli omossessuali. Mpofu è stato costretto a rassegnare le dimissioni in seguito alle voci insistenti su una sua presunta omosessualità.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...