Reverendis, la chat incontri a luci rosse per preti gay: ecco cosa accade

di

"Uno strumento per superare situazioni di solitudine con il bisogno di un conforto". E che conforto...

CONDIVIDI
144 Condivisioni Facebook 144 Twitter Google WhatsApp
64902 1

Reverendis: la chat incontri per preti dove le amicizie diventano “particolari”.

Così si definisce la chat incontri Reverendis, una chat di incontri per preti omosessuali: “uno strumento per superare situazioni di solitudine con il bisogno di un conforto“. Ma qui l’approccio è davvero particolare e la prima domanda appena si entra in chat è: “sei don?” o “sei laico?”. Poi quello che avviene è analogo a ogni altra chat incontri. Ecco il servizio realizzato da “Il Sito di Firenze”.

Nella Chiesa a qualsiasi livello esistono gli omosessuali, e il Vaticano lo sa perfettamente. Ma si cerca di tenere tutto questo in un oscuro mondo invisibile, che viene trattato con assoluto disprezzo. Sono pochi i preti che hanno il coraggio di venire fuori, basti pensare a Krzysztof Charamsa (LEGGI LA SUA INTERVISTA >). Non sta a noi giudicare se sia giusto o meno quello che fanno questi preti, ma questa è Reverendis: non sarebbe più semplice e meno ipocrita da parte della Chiesa ammettere che anche i suoi funzionari hanno una sessualità?

 

Leggi   Leo Varadkar, il primo ministro irlandese vuole che il Papa celebri anche le famiglie LGBT
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...