Francesco Coco: “Se un giocatore fa coming out gli ultras lo massacrano”

di

La vicenda Sarri-Mancini ha scatenato nuovamente le polemiche su un tema sempre scottante e mai superato: i gay nel mondo del calcio. Francesco Coco dice la sua.

3911 0

La vicenda Sarri-Mancini ha scatenato nuovamente le polemiche un tema sempre scottante e mai superato: i gay nel mondo del calcio.

Al proposito è stato intervistato Francesco Coco, il quale ha parlato delle sue esperienze calcistiche prima di addentrarsi nel tema sopracitato (dal minuto 3:35) e dice:

Si è preferito far parlare di questi due allenatori uno contro l’altro che del problema vero. La crescita dev’essere uniforme, deve comprendere tutto il calcio!

Se un giocatore facesse coming out chissà cosa potrebbero fare gli ultras, lo massacrerebbero. Il mondo del calcio è assolutamente indietro sul fattore orientamenti sessuali quindi se dici ad un giocatore di venire allo scoperto poi succederebbe che si ritrovrebbe lasciato solo al massacro contro il mondo (del calcio).

Il vero problema dell’Italia, lo stesso problema per il quale esistono ancora estremismi come il Family Day e simili, è che c’è troppo sessismo in tutte le parti della vita. Tutto è o “per maschi” o “per femmine”, non concediamo neanche ad uno sport di essere neutro, libero.

Dovrebbero esserci molti più giocatori come Francesco Coco e molte più interviste sul tema, in televisione e sui giornali, ovunque. C’è ancora tanto da lavorare, che venga o meno approvato il ddl Cirinnà!

Leggi   "200 arresti, almeno 20 ragazzi morti": il video shock sulle persecuzioni dei gay in Cecenia
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...