La Malesia invita i gay a curare la propria omosessualità con il digiuno

di

La Malesia punisce l'omosessualità maschile con il carcere e pene corporali.

CONDIVIDI
149 Condivisioni Facebook 149 Twitter Google WhatsApp
6932 2

In uno sconvolgente video diffuso dal Dipartimento di Sviluppo Islamico della Malesia (Jakim), si afferma pericolosamente che i gay, se solo volessero, potrebbero curare la propria omosessualità con il digiuno.

Nel video la voce narrante afferma che diventare eterosessuale sia possibile, esattamente come imparare ad andare a cavallo, suggerendo che basti il semplice digiuno per ottenere importanti risultati.

Affermazioni che vanno non solo contro il buon senso ma che, se venissero seguite, sarebbero estremamente dannose per la salute fisica e mentale di chiunque.

La Malesia punisce l’omosessualità maschile con il carcere e pene corporali, mentre quella femminile – neanche a dirlo – è perfettamente legale: molti etero amano immedesimarsi in situazioni saffiche.

 

Leggi   Uccide un uomo gay e inneggia a Hitler col suo sangue: killer arrestato dopo 18 anni
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...