Beautiful: Maya, personaggio trans, si sposa e affronta il papà transfobico

di

Beautiful è la prima soap opera ad inserire nel suo schema narrativo un personaggio transessuale e la prima ad inserire nel cast un attore davvero transessuale, Scott Turner...

4790 0

La soap opera Beautiful è sempre stata avanti nel narrare storie d’amore anti convenzionali con famiglie diverse dai classici stereotipi, tra i mille matrimoni di Brooke e le varie situazioni in cui i figli dei vari personaggi sono stati cresciuti (comunque bene, dato che sono tutti esponenti di una delle case di moda più influenti del mondo…nella soap) ma negli ultimi anni si è superata.

Maya_avant_Nick_beautiful
Maya Avant e il suo amico confidente Nick, che nella soap celebra anche la cerimonia di matrimonio fra lei e Rick.

In particolare nel 2015, Beautiful è stata la prima soap opera ad inserire nel suo schema narrativo un personaggio transessuale, interpretato dalla bellissima Karla Mosley, più avanti affiancato dal primo attore davvero transessuale, Scott Turner Schfield, che nella soap interpreta Nick, ora uomo, confidente di Maya Avant.

Ed eccoci giunti, dopo tante peripezie e difficoltà, al giorno del matrimonio di Maya Avant con Rick Forrester (al terzo matrimonio) e perchè ci facciamo un pezzo, vi chiederete? Per com’è stato affrontato e dei temi che tocca in questo episodio.

Maya prima delle nozze, sente il padre confidare alla madre che è intervenuto alla cerimonia solo per non dare un ulteriore dispiacere alla figlia ma che non accetterà mai lei come donna e l’unione che sta per accadere, ma che se potrà ne godrà dei benefici, data la ricchezza dei Forrester. Ed è li che Maya sente tutto e, seppur sconvolta, decide ugualmente di scendere a sposarsi, facendosi portare all’altare proprio dal padre che la disprezza segretamente. Ma, poco prima del si, Maya ha bisogno di un faccia a faccia finale.

Ed è qui che vengono fuori i momenti più belli e significativi.

rick_forrester_maya_avant_beautiful

Per la comunità trans è sicuramente un grandisssimo passo che si parli di ciò in una soap opera, generalmente guardata da gente più adulta, spesso la più difficile verso i temi omosessualità-transessualità e via scorrendo. Il personaggio di Maya Avant e le cose dette in questa puntata, che vi consigliamo di guardare, non solo vi faranno tifare per la ragazza ma vi faranno emozionare.

Il punto di vista di una donna che ha lottato per affermare sè stessa contro quella di un padre ferito, all’antica, che piange disperato la perdita di un figlio…senza rendersi conto che quel figlio è sempre stato una figlia.

Beautiful avrà pure tanti difetti, potrà essere criticato per alcune sue storyline assurde ed irreali, ma quando si tratta di premiare un amore e di farlo brillare, oltre i pregiudizi, è ancora il numero 1.

Leggi   Avere tre figli trans: la bellissima storia di una mamma messicana
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...