Rimini Pride, i ragazzi di Forza Nuova provocati da un profilattico: VIDEO

di

Ero in mezzo a loro e ho registrato con il telefono un momento di patetico "contenimento della forza". Incredibile come le femmine aizzassero i maschi.

CONDIVIDI
1.6k Condivisioni Facebook 1.6k Twitter Google WhatsApp
79592 4
Sabato scorso io e altri amici siamo andati al Gay Pride di Rimini. Scesi alla stazione, ci siamo incamminati verso Parco Federico Fellini, oltre il quale erano previsti il raduno e poi la partenza del corteo. All’inizio del parco, a debita distanza dal punto di ritrovo della parata, c’era l’annunciata postazione di Forza Nuova, di cui vi avevamo anticipato alcune colorite minacce contro il corteo del Pride (LEGGI >).

I due minuti di tensione che ho avuto modo di registrare con il telefonino sono avvenuti casualmente e non hanno causato alcun danno, a parte i soliti epiteti oltraggiosi e maschilisti indirizzati a una ragazza che, a detta degli esponenti di Forza Nuova, li avrebbe intenzionalmente provocati. La provocazione consisteva nel fatto che la ragazza aveva in testa tra i capelli un profilattico. Come me e i miei amici, la ragazza si stava dirigendo verso il posto di raduno del Pride per partecipare alla parata. I ragazzi di Forza Nuova erano circa una trentina, tra cui una decina di ragazze molto agguerrite che hanno gridato “troia, puttana vergognati” alla ragazza con il “goldone” in testa. Alcuni maschi, aizzati dalle femmine, hanno finto di voler assalire la ragazza, mentre altri hanno finto di volerli fermare, in una messinscena piuttosto patetica di “contenimento della forza“.

Il raduno di Forza Nuova era assediato dalla polizia in divisa e da altri agenti in borghese, tutti piuttosto tesi e timorosi che potesse accadere qualcosa. Ma posso dire che proprio e solo grazie alla loro presenza, nulla è accaduto. Questo ci dovrebbe indurre a riflettere su che senso abbia spendere energie e soldi pubblici, per “contenere” con un enorme dispendio di mezzi di polizia, quattro gatti inferociti, pronti ad aggredire chiunque non vada loro a genio, ma non è questo il punto che vorrei sollevare con questo documento video.

Ritengo invece di buon interesse, essendomi infilato tra loro con la camera del telefono accesa, osservare alcuni volti, espressioni e atteggiamenti degli uomini e delle donne di Forza Nuova quando si sentono “provocati”. Devo essere onesto, la cosa che mi ha lasciato più stupito è stato l’atteggiamento delle donne presenti tra gli esponenti di Forza Nuova. Con una certa rabbia aizzavano gli uomini a non perdonare il fatto che quella ragazza fosse passata proprio lì con un goldone in testa.

Dopo questo momento di tensione, alcuni ragazzi in borghese della questura, piuttosto nervosi, mi hanno chiesto chi fossi e perché fossi là. Ho spiegato che ero un giornalista di gay.it e mi hanno caldamente invitato ad allontanarmi. Una poliziotta, in borghese, irritata dalla mia presenza mi ha suggerito “Vai veloce, allontanati velocemente, corri“. Non ho affatto accelerato il passo, ma mi sono allontanato perché avevo perso fin troppo tempo, il pride stava per partire. Dopo qualche minuto, raggiunta la parata, ho spalancato la camera del mio telefonino alla diretta del Rimini Summer Pride per la nostra fanpage (di seguito il video): un tramonto bellissimo e un trionfo di gioia, amore e fratellanza.
Vi mando un grande abbraccio d’amore a tutti (anche ai ragazzi di Forza Nuova), ciao!
Leggi   Pompei Pride 2018, Mariano Lamberti denuncia la censura: 'negati i celebri amanti per lo spot'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...