Su Youtube un esorcismo per liberare dal “demone gay”

di

In mezzo alle solite curiosità e stramberie, abbiamo trovato un video inquietante. Due "santoni" praticano un esorcismo per "salvare" un ragazzo da un presunto "demone gay" che possiede...

989 0

 

 

Da qualche mese, nascosto tra prodezze di vario genere e le solite stranezze, si nasconde – ma neanche poi tanto – su Youtube la ripresa video di un esorcismo. Le immagini pubblicate nel canale che tesse le lodi della coppia di “profeti” americani Patricia McKinney e Kelvin McKinney mostrano il rituale eseguito su un ragazzo americano posseduto da quello che viene definito “un demone gay”. Lo scalpore di chi si imbatte nella visione del filmato è suscitato soprattutto dalla violenza fisica inflitta al malcapitato: il signor McKinney lo tiene ancorato a terra con la faccia rivolta verso il pavimento, mentre sua moglie Patricia lo percuote con un panno e intima allo spirito di uscire da quel corpo “In the name of Jesus!”. Il ragazzo si dimena e si contorce rimanendo  in uno stato di confusione per tutta la durata del video. Nell’homepage del loro blog, i due fanatici religiosi dall’aspetto grottesco invitano ad unirsi alla loro comunità chiamata Manifested Glory Ministries per ascoltare la parola di Gesù. Il luogo in cui avvengono gli incontri con i loro adepti è descritto come qualcosa di diverso da una chiesa, anche se nel filmato si possono scorgere chiaramente una sorta di pulpito e svariate croci. 

Nel commento che accompagna il video si può leggere “Quest’uomo aveva uno spirito dentro di sé. Non può rimanere, deve andarsene. Lo spirito omosessuale non fa parte di DIO!”. E nonostante qualche decina di persone assista con trasporto all’esorcismo, è evidente che episodi di questo genere facciano appello all’ignoranza di pochi. Rimangono tuttavia dubbi circa la buona fede del ragazzo che si è prestato al terribile rituale: se non si tratta di una messa in scena, la sua suggestione l’avrà guarito da quella che, in questo video, viene ancora una volta rappresentata come una terribile malattia?

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...