Beppe Squallore Grillo.

Pubblicato da Ottavia D'anseille Voza su Sabato 11 febbraio 2017

Volgarità transfobiche nello show di Grillo: “I transgender? Sono donne col belino”

di

Il comico non gradisce il linguaggio del rispetto e delle differenze.

24119 9

Sta girando sul web, condiviso e pubblicato su molte bacheche Fb, questo estratto dallo show di Beppe Grillo disponibile da poco su Netflix Italia.

Molte polemiche stanno generano le battute tratte dal monologo comico registrato il 12 dicembre 2016 al Teatro Politeama di Genova. Alludendo alle differenze tra passato e giorni nostro, Grillo ha detto:

C’erano i travestiti, non c’erano i transgender. Oggi se fai una battuta su un transgender ti prendi dieci querele, si incazzano. È una donna col belino (termine genovese per l’organo maschile, ndr). O è una donna col belino o è un uomo che parla tanto. Che cazzo devi fare. Transgender!

Infatti c’erano i portuali che si mettevano la parrucca, i peli nelle gambe, andavano coi tacchi così, prendevano un marines ubriaco se lo inchiappettavano, poi lo buttavano sulla portaerei. Non c’erano le escort, c’erano le bagasce!

Il tutto accolto dalle sonore risate del pubblico, che si unisce con piacere a questa celebrazione di finezza, cultura e consapevolezza della contemporaneità.

Leggi   Playboy, Ines Rau è la prima transgender in copertina
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...