• Attualità Dipendente gay di Atac ottiene il congedo matrimon..
  • Foto Non solo mamme: ecco cosa accade quando i papà pr..
  • Attualità Genova: il Tribunale dice sì al cambio di sesso s..
  • video Il senatore Razzi da Chiambretti: i gay diventano ..
  • gallery In 300 in piazza a Milano contro i roghi di libri ..
  • blog Quel viaggio verso la paternità, aspettando Luca..

Fallisce (per ora) l'outing di Valerio Pino verso Luca


  Fallisce (per ora) l'outing di Valerio Pino verso Luca

Il GF non riesce a far confessare a Luca Di Tolle di essere gay. Il concorrente piange, chiede di parlare co la famiglia enon vuole confrontarsi col ballerino che ha fatto le rivelazioni su di lui.

Scene tristi di un outing fallito. Sono quelle di chi ieri ha visto il Grande

Fratello mentre la conduttrice Alessia Marcuzzi aiutata da Alfonso Signorini cercava di far confessare a Luca Di Tolle di essere gay. Non sono bastate le foto di lui insieme a Valerio Pino, vero Deus Ex Machina dell'outing: "È piuttosto anomalo che due uomini accettino di posare per un servizio fotografico in queste condizioni", dice Signorini ignorando che invece i servizi fotografici sono pieni di scene ambigue fra protagonisti eterosessuali. I ragazzi intonano "Luca era gay" di Povia e la china del programma inzia a prendere ad essere pericolosa che sfuggirà di mano alla redazione del programma in poco tempo nonostante la conduttrice provi a dire "Ognuno comunque è libero di vivere la sua sessualità".



La Marcuzzi mostra le foto ai ragazzi mentre Luca è in confessionale e non può interagire con loro: cattiveria purissima. Quando gli viene data la parola dice di non essere gay; che ama le donne; di aver fatto quel servizio per due stilisti che hanno chiesto a lui e a Valerio di assumere quelle pose; che Valerio è sì andato a casa sua a conoscere i genitori ma perché era di passaggio; che il ballerino cerca solo visibilità.



La Marcuzzi dice che nel corso di Domenica5 Pino ha fatto altre rivelazione (ma non è vero). Nel corso di Pomeriggio5 cita Alessandro Cecchi Paone che lo ha definito gay represso: "Chi è questa persona per giudicarmi senza conoscermi?", chiede Luca. Niente da fare, l'attacco dallo studio è partito e nessuno riesce a fermarlo. Luca chiede di parlare con la sua famiglia, ribadisce di non avere nulla in contrario con l'omosessualità ma di non esserlo. Signorini non ci sta, si arrabbia e lo rimprovera di non confessare fino a dire: "a noi della tua sessualità no ce ne frega nulla. Avrei preferito che tu dicessi, l'ho fatto perché non c'è niente di male a essere omosessuali". Luca piange, non sa più come dire di essere eterosessuale.



La domanda rimane sempre la stessa ormai da 12 anni. Possibile che la redazione del Grande Fratello non abbia mai trovato nessun gay visibile e "proud" da far partecipare al gioco?

Gli ultimi interventi su questo argomento da Facebook:

ISCRIVITI PER CONOSCERE NOTIZIE, EVENTI E NUOVI AMICI DAL MONDO GAY ITALIANO. LASCIA LA TUA EMAIL.

sessorale

sessorale

42 anni

Santhià

valee

valee

26 anni

Lecce

lubis

lubis

55 anni

Cantello

zebra79

zebra79

37 anni

Taranto

Stefanostarroad

Stefanostarroad

32 anni

Parma

mnbv

mnbv

31 anni

Vigevano

turtle86

turtle86

29 anni

Vigevano

ReoAttivo

ReoAttivo

39 anni

Roma

cris_85

cris_85

29 anni

Novate Milanese

hrgp

hrgp

32 anni

Milano

enrico

enrico

38 anni

Livorno

angelosenzali

angelosenzali

52 anni

Mesagne

Giu_82

Giu_82

32 anni

Palermo