video hot gallery forum annunci guida mgi14 incontri CHAT! G&T WEBSERIE
TEMI: Bonazzi Omofobia Coming out Sport Cinema Gossip James Franco Discriminazioni Eterosessuali

Matrimoni gay: il governo inglese apre le consultazioni


  Matrimoni gay: il governo inglese  apre le consultazioni

Il ministro degli interni Theresa May ha ufficializzato l'inizio delle consultazioni sul progetto di legge che istituisce il matirmonio tra persone dello stesso sesso. Le associazioni: "Siamo felici".

Il governo britannico lancia oggi una consultazione pubblica di tre mesi sui matrimoni gay. In un scritto per il Times, il ministro dell'Interno Theresa May ha dato il suo appoggio al disegno di legge, che permetterebbe agli omosessuali di unirsi in nozze civili, affermando che questi matrimoni rafforzeranno la società permettendo ai gay di impegnarsi ad amarsi e onorarsi come qualsiasi altra coppia. "Il matrimonio dovrebbe essere per tutti - scrive May - e lo stato non dovrebbe discriminare contro gli omosessuali impedendo loro di sposarsi. Il governo andrà avanti per questa strada nonostante l'opposizione della chiesa anglcana e di quella cattolica". "Il matrimonio è una delle istituzioni più importanti che abbiamo - aggiunge -. Ci lega gli uni agli altri, porta stabilità e ci rende più forti. Non credo perciò che lo stato dovrebbe impedire alla gente di sposarsi, a meno che vi sia una buona ragione ed essere gay non lo è".


Ma sottolinea: "Voglio essere chiara che non vogliamo toccare in alcun modo il matrimonio religioso. Stiamo parlando di cerimonie di nozze civili, quelle che si conducono in uffici del registro, tenute di campagna e alberghi. I matrimoni civili non si celebrano in chiesa e non si faranno nemmeno secondo le proposte sulle quali stiamo lanciando la consultazione odierna".

Nel dettaglio, la proposta del governo prevede che le coppie dello stesso sesso possano sposarsi con cerimonie civili; che vengano mantenute le civil partnership attuali e che le civil partnership possano essere celebrate in luoghi di culto (su base volontaria e tenendo presenti i divieti previsti dalle varie religioni); permettere a coppie transessuali di cambiare sesso senza che questo implichi la fine legale del loro matrimonio o civil partnership; non apportare alcuna modifica a come vengono celebrati i matrimoni religiosi.


"Siamo felici chhe la consultazione sia finalmente cominciata - ha dichiarato il presidente dell'associazione Stonewall Ben Summerskill -. Come mostra la bozza di legge presentata da Stonewall, i passi necessari per estendere il matrimonio alle coppie dello stesso sesso non hanno bisogno di molto tempo in parlamento. Confidiamo che queste misure siano incluse nel discorso della regina del del prossimo 9 maggio ed entrino in vigore prima possibile".

Il primo ministro conservatore David Cameron si è espresso fermamente a favore delle nozze gay, mentre gli alleati di governo liberal democratici chiedono da tempo una riforma in questo senso. Secondo la Bbc, il matrimonio gay dovrebbe essere possibile prima delle prossime elezioni, attese nel 2015. In Gran Bretagna esistono dal 2005 le cosiddette "civil partnership" istituite dal governo Blair, che offrono alle coppie omosessuali gli stessi diritti delle coppie sposate. Una parte del partito conservatore, però, ha mostrato disagio sulla questione anche perché le gerarchie religiose si sono schierate contro il progetto.


L'arcivescovo di Canterbury Rowan Williams, capo spirituale della chiesa d'Inghilterra, ha dichiarato che la legge non dovrebbe essere usata come strumento per portare a cambiamenti sociali come il matrimonio omosessuale. Il capo della Chiesa cattolica in Scozia, cardinale Keith O'Brien, si è scagliato contro quello che ha definito un progetto "grottesco" che "coprirà di vergogna" la Gran Bretagna. A favore del matrimonio gay, invece, si è espresso l'ex premier, il laburista Tony Blair, nonostante la sua conversione alla religione cattolica. Per questo, il suo atteggiamento è stato criticato dal presidente del Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione, Monsignor Fisichella che ha invitato Blair a fare un "esame di coscienza e capire realmente dove c'è la coerenza".

Gli ultimi interventi su questo argomento da Facebook:

Gli ultimi interventi su questo argomento dal Forum:

Nessun commento ancora, scrivi tu per primo!
gb90

gb90

26 anni

Lugano

valee

valee

25 anni

Lecce

Stefanostarroad

Stefanostarroad

31 anni

Parma

italianboy90

italianboy90

24 anni

lubis

lubis

54 anni

Cantello

angelosenzali

angelosenzali

52 anni

Mesagne

adriano82

adriano82

32 anni

Cernusco sul Naviglio

aleics

aleics

49 anni

Desenzano del Garda

turtle86

turtle86

28 anni

Vigevano

hrgp

hrgp

32 anni

Milano

cris_85

cris_85

29 anni

Novate Milanese

Giu_82

Giu_82

32 anni

Palermo

enrico

enrico

37 anni

Pisa