video blog gallery forum hot matrimonio G&T WEBSERIE guida incontri CHAT!
TEMI: Discriminazioni Transgender Violenza Televisione Viaggi Omofobia Religione Scuola Cinema Unioni - Matrimoni gay

Salerno Pride choc: vigili in borhese contro baci passionali


  Salerno Pride choc: vigili in borhese contro baci passionali

La città ospiterà il Gay Pride campano. Ma data la vicinanza del percorso con un parco giochi, il Sindaco sguinzaglierà anche i vigili in borghese contro effusioni spinte e baci passionali.

Vigili in borghese per far rispettare il decoro del Gay Pride. Roba che neanche più in Cina o a Cuba. A Salerno, invece, che ospiterà l'appuntamento di rilievo regionale il prossimo 26 maggio, è possibile. Lo si scopre dalle linee guida decise dal Sindaco sceriffo Vincenzo De Luca. Le misure per far sì che le migliaia di persone che si spera parteciperanno al Gay Pride campano sono coperte dal riserbo ma si parla dell'azione discreta di vigili urbani in borghese oltre che di agenti delle forze dell'ordine. Nelle vicinanze del parco dell'Irno che ospiterà per 8 giorni il villaggio degli eventi laterali - è questa la preoccupazione del Sindaco - sta il parco Pinocchio, uno spazio per bambini. Stop quindi a effusioni eccessive e baci appassionati.



Nessuna dichiarazione ufficiale arriva dalla politica che, anzi, si è limitata a dare il benvenuto ai manifestanti nella conferenza stampa di presentazione dell'appuntamento che si è tenuta proprio questa mattina nel Salone del Gonfalone del Comune. «L'amministrazione – ha dichiarato l'assessore alla Cultura Ermano Guerra – porrà in essere le condizioni migliori per far sì che questa manifestazione riesca al meglio». «Salerno è pronta ad ospitare questa manifestazione – ha sottolineato il consigliere Angelo Caramanno – e i partecipanti sposeranno lo spirito di serietà della manifestazione». Serietà, che fa rima con sobrietà, nelle intenzioni del Comune che quando alcuni mesi fa dovette valutare se concedere o meno il patrocinio morale all'evento, chiese agli organizzatori di «tenere un comportamento rispettoso ed improntato alla massima sobrietà».



A confermare le richieste del Sindaco, però, ci pensa il presidente di Arcigay Salerno Antonello Sannino: «È vero che il Comune ci ha chiesto di avere un atteggiamento di sobrietà – ha detto Sannino – e che tutto si debba uniformare all’armonia di questa città. Ritengo però eccessivo condannare o addirittura vietare i baci o le effusioni. Di sicuro non possiamo mettere un limite all'affettività dei partecipanti, ma al tempo stesso anche noi siamo fermi nel chiedere di evitare atteggiamenti eccessivi. Insomma non vedrete di certo dark lady girare nude per Salerno».



Se le cose stanno così viene da chiedersi se ha senso organizzare un gay pride che scende a patti così irrazionali e discriminatori oppure se servirebbe che il corteo combattesse piuttosto stupidi stereotipi che vorrebbero i gay affamati di sesso pronti a dimostrarlo lungo le strade.

ISCRIVITI PER CONOSCERE NOTIZIE, EVENTI E NUOVI AMICI DAL MONDO GAY ITALIANO. LASCIA LA TUA EMAIL.

Gli ultimi interventi su questo argomento da Facebook:

turtle86

turtle86

28 anni

Vigevano

italianboy90

italianboy90

24 anni

cravet

cravet

37 anni

Novara

Ilmarco89

Ilmarco89

25 anni

Castel San Giovanni

cris_85

cris_85

29 anni

Novate Milanese

Gianny89

Gianny89

25 anni

Nocera Inferiore

Giu_82

Giu_82

32 anni

Palermo

lubis

lubis

54 anni

Cantello

Stefanostarroad

Stefanostarroad

31 anni

Parma

aleics

aleics

50 anni

Desenzano del Garda

zebra79

zebra79

37 anni

Taranto

trafugatore

trafugatore

54 anni

Roma

enrico

enrico

37 anni

Pisa