video blog gallery forum hot matrimonio G&T WEBSERIE guida incontri CHAT!
TEMI: Discriminazioni Transgender Violenza Televisione Viaggi Omofobia Religione Scuola Cinema Unioni - Matrimoni gay

Vaticano all'attacco: nozze gay? Allora sì anche a poligamia


  Vaticano all'attacco: nozze gay? Allora sì anche a poligamia

Il direttore della sala stampa vaticana passa all'attacco dopo i referendum americani, il disegno di legge francese e la sentenza della corte spagnola. "Perché non contemplare anche la poligamia?"

Vaticano ancora schierato contro i matrimoni gay. Il direttore della sala stampa vaticana padre Lombardi, durante una trasmissione del canale CTV, ha dichiarato: "Perché non contemplare anche la poligamia liberamente scelta e, naturalmente, per non discriminare, la poliandria?". La provocazione arriva dopo i sì ai referendum americani sulle nozze gay, all'iniziativa del governo francese e alla sentenza della Corte Costituzionale spagnola. "Nei paesi occidentali - ha detto Lombardi - vi è una tendenza diffusa a modificare la visione classica del matrimonio fra l'uomo e la donna, o meglio a cercare di abbandonarla, cancellandone un riconoscimento legale specifico e privilegiato rispetto ad altre forme di unione. Non è una novità. Lo avevamo già capito. Tuttavia la cosa non cessa di stupire. Perché ci si deve domandare se ciò corrisponda veramente al sentire delle popolazioni e perché non se ne vede la logica in una prospettiva lungimirante di bene comune".



Secondo Lombardi, a sollevare dubbi sulle conseguenze di queste scelte non è solo la Chiesa cattolica. Questo perché, spiega, la questione non verte sull'"evitare discriminazioni ingiuste per gli omosessuali, poiché questo si deve e si può ben garantire in altri modi", ma l'ammissione che "lo sposo e la sposa vengano riconosciuti pubblicamente come tali e che i bimbi che vengono al mondo possano sapere e dire che hanno un padre e una madre". "Insomma - conclude Lombardi -, conservare una visione della persona e dei rapporti umani in cui il riconoscimento pubblico del matrimonio monogamico fra un uomo e una donna sia una conquista di civiltà. Se no, perché non contemplare anche la poligamia liberamente scelta e, naturalmente, per non discriminare, la poliandria? Non ci si attenda dunque che la Chiesa rinunci a proporre che la societa' riconosca un posto specifico al matrimonio fra un uomo e una donna".

ISCRIVITI PER CONOSCERE NOTIZIE, EVENTI E NUOVI AMICI DAL MONDO GAY ITALIANO. LASCIA LA TUA EMAIL.

Gli ultimi interventi su questo argomento da Facebook:

enrico

enrico

37 anni

Pisa

italianboy90

italianboy90

24 anni

trafugatore

trafugatore

54 anni

Roma

Ilmarco89

Ilmarco89

25 anni

Castel San Giovanni

aleics

aleics

50 anni

Desenzano del Garda

turtle86

turtle86

28 anni

Vigevano

Gianny89

Gianny89

25 anni

Nocera Inferiore

Giu_82

Giu_82

32 anni

Palermo

lubis

lubis

54 anni

Cantello

angelosenzali

angelosenzali

52 anni

Mesagne

cravet

cravet

37 anni

Novara

cris_85

cris_85

29 anni

Novate Milanese

Stefanostarroad

Stefanostarroad

31 anni

Parma