video blog gallery forum hot matrimonio G&T WEBSERIE guida incontri CHAT!
TEMI: Donne Regno Unito Associazioni Natale Milano Drag Queen Coppia Emilia Romagna Omofobia Religione

«SONO ETERO, GAY O BISEX?»


di

  «SONO ETERO, GAY O BISEX?»

Alla ricerca di un'identità sessuale.

Io ho 17 anni è ho un forte problema: sono attratto si dal corpo maschile, sia dal corpo femminile.

Quando mi masturbo preferisco pensare ai maschi, ma posso dire fermamente che non mi sono mai innamorato di un uomo.

Mi spiego meglio: il corpo degli uomini mi piace più che quello delle donne, ma provo verso l'uomo solo sentimento sessuale erotico e non di affetto amoroso (di amore puro per intenderci...)

Per le donne provo un sentimento sia di affetto amoroso puro, sia erotico prettamente sessuale, anche se quest'ultimo con minore intensità rispetto a quello x l'uomo.

Inoltre dopo essermi masturbato la passione per l'uomo scompare per poi ricomparire quando ho voglia di masturbarmi. Sono gay? etero? bsx? per favore chiarite la mia situazione grazie.

PS: per amore puro intendo quell'amore che va al di la della passione sessale. Intendo quell'amore fatto di affetto e voglia di protezione ecc...

Majinbu




caro Majinbu,

quello che proponi, in poche parole, è il grande quesito dell'identità. Cosa fa si che ognuno di noi si vada costruendo, nel tempo, una certa immagine di sè e non altre e che in questa continui a riconoscersi, in modo più o meno stabile? La nostra identità di individui può essere considerata un mosaico sempre suscettibile di cambiamenti, ma all'interno del quale alcuni "pezzi" svolgono una funzione più determinante di altri. In particolare, l'identità sessuale è senza dubbio un pezzo fondamentale della nostra più globale identità di individui.

Per identità sessuale si deve intendere da un lato, la capacità di riconoscersi come appartenenti, sia a livello fisico che di ruolo sociale, al sesso maschile o a quello femminile, dall'altro la capacità di definire il proprio orientamento sessuale, ovvero l'essere attratti in maniera esclusiva o prevalente da patners dello stesso sesso, dell'altro sesso o di entrambe. L'appartenenza di genere, ovvero il riconoscersi e essere riconosciuti dagli altri come uomini o come donne, si stabilizza di solito entro la prima infanzia. Questo significa che per la stragrande maggioranza di noi l'essere maschi o femmine ci diventa chiaro già entro i primi anni di vita e che questa consapevolezza ci accompagna sostanzialmente immutata durante tutto l'arco della vita. Al contrario, la storia psicologica dell'orientamento sessuale può essere anche assai diversa in persone diverse.

E' noto, per fare solo un esempio, che esistono differenze di rilievo tra come gli uomini omosessuali arrivano a definire il proprio orientamento sessuale rispetto alle donne lesbiche. In genere, la sessualità femminile sembra essere più elastica e meno esclusiva di quella maschile: un certo numero significativo di donne hanno rapporti sessuali occasionali con uomini continuando tuttavia a definirsi lesbiche, così come donne eterosessuali possono avere una storia anche sentimentalmente significativa con un'altra donna. Anche i tempi di definizione dell'orientamento sessuale possono variare moltissimo. Benchè per la maggior parte degli uomini omosessuali una qualche confusa percezione della propria "diversità" cominci a farsi strada già nella seconda infanzia, è solo con l'adolescenza che questa percezione viene associata in maniera chiara al desiderio sessuale. Tuttavia, benchè le condizioni fisiche e psicologiche per potersi definire omosessuale, bisessuale o eterosessuale, maturino solo con l'adolescenza, ci possono essere casi nei quali l'orientamento sessuale cambia anche dopo i quarant'anni. Quindi, l'orientamento sessuale non va affatto inteso come qualcosa di rigido che, una volta definito, è destinato a non essere messo mai più in discussione.

Alla tua età poi, che è per antonomasia un'epoca di sperimentazione, è da giudicare normale l'essere attraversato da desideri di diversa natura, che solo in apparenza possono sembrare contraddittori. Credo che ti possa essere utile quindi, tenere a freno una certa "ansia di definizione", nella consapevolezza che tu, proprio in quanto adolescente, sei appena agli inizi della tua storia sentimentale e sessuale. Benchè si sia attualmente concordi nel pensare che l'orientamento sessuale può essere determinato, in parte, ma solo in parte, da fattori di tipo genetico, dobbiamo comunque tenere presente che ogni essere umano, nelle sue caratteristiche, è il prodotto di una complessa e irripetibile stratificazione di pensieri, credenze, esperienze che, nel tempo, fanno di noi quello che siamo. Non esistono criteri validi per tutti. Io non sono affatto in grado, sulla base di quello che mi scrivi, di scegliere per te un'etichetta. Soltanto tu, nel futuro, potrai dare una riposta valida al quesito che mi poni.

ISCRIVITI PER CONOSCERE NOTIZIE, EVENTI E NUOVI AMICI DAL MONDO GAY ITALIANO. LASCIA LA TUA EMAIL.

enrico

enrico

37 anni

Pisa

Stefanostarroad

Stefanostarroad

31 anni

Parma

Gianny89

Gianny89

25 anni

Nocera Inferiore

aleics

aleics

50 anni

Desenzano del Garda

zebra79

zebra79

37 anni

Taranto

lubis

lubis

54 anni

Cantello

Giu_82

Giu_82

32 anni

Palermo

turtle86

turtle86

28 anni

Vigevano

gingo899

gingo899

25 anni

Vicenza

cris_85

cris_85

29 anni

Novate Milanese

angelosenzali

angelosenzali

52 anni

Mesagne

cravet

cravet

37 anni

Novara

Ilmarco89

Ilmarco89

25 anni

Castel San Giovanni