Brokeback: marcia indietro della Rai. Film ritrasmesso

di

Il film andato in onda senza due scene di affettività gay sarà ritrasmesso integralmente. «Niente censura, si è trattato solo di una serie di coincidenze», ha detto il...

1424 0

La levata di scudi contro l’assurda decisione di Rai Due di censurare le scene gay del film "I segreti di Brokeback Mountain" in onda ieri sera ha dato i suoi frutti: il capolavoro di Ang Lee sarà ritrasmesso integralmente senza tagli. Lo ha annunciato il direttore di Rai Due Antonio Marano (in foto) che in un comunicato ha spiegato: «Non c’è stata alcuna censura, ma una serie di casualità che ha impedito la messa in onda della versione originale».

Nel comunicato si ricostruisce poi la vicenda, ovvero si precisa che la Rai ha comprato i diritti del film tramite Rai Cinema e, per un’eventuale trasmissione senza vincoli di orario, «è stato chiesto alla società Bim, che l’ha distribuito nelle sale, il visto censura. In seguito a tale richiesta, il distributore ha consegnato la copia che

aveva ottenuto il visto, mentre non e’ stato sollecitato l’invio contestuale della versione integrale». Così quando Raidue ha deciso di trasmettere il film, «ha ritenuto di utilizzare la versione integrale non verificando sul terminale che la versione in possesso della Rai era quella che aveva ottenuto il visto censura per la trasmissione senza vincoli di orario».

Il via alle proteste lo aveva dato Arcigay che in un comunicato si chiedeva: «Chi si è permesso di pensare che il pubblico adulto non avrebbe potuto sopportare i baci e le effusioni tra due uomini?». E proponeva infine – «come gesto riparatore» – la riprogrammazione del film in versione integrale. Imma Battaglia presidente dell’associazione Di’Gay Project si era spinta oltre contrapponendo «alla grottesca notizia della censura su ‘Brokeback Mountain’ da parte di RaiDue», «lo sciopero del canone da parte dei gay». La messa in onda senza censure del film è stata chiesta anche da Franco Grillini che ha ipotizzato l’avvicinarsi di una pericolosa forma di autoritarismo.

Le scene tagliate avevano di fatto trasformato la storia d’amore tra i due cowboy in una semplice amicizia. Si è trattato di un bacio appassionato e di una scena di sesso senza immagini di nudo. Nel 2006 la scena del bacio vinse addirittura un premio di MTV come miglior bacio cinematografico del’anno battendo la coppia Jolie/Pitt. 

Brokeback Mountain è stato tratto da un racconto di Annie Proulx che narra l’amore fra due cowboy nell’America degli anni ’60. Il film vinse il Leone d’Oro a Venezia nel 2005, 3 Oscar e 4 Golden Globe.

Leggi   “Cary Grant era bisex”: il documentario presentato al Cinema Ritrovato di Bologna
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...