CHI FA IL PRIMO PASSO?

di

Una relazione tra amici. Uno però si innamora. Ci sono momenti di intimità, in cui sembra che qualcosa possa accadere. Ma poi tutto finisce lì. "Che faccio, lo...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1235 0

Ciao Fabio!
Ho bisogno davvero di un consiglio di una persona che ha piu’ esperienza di me: la mia storia e’ un po’ complessa; tralascio qualche dettaglio ma cerco di spiegarti bene cosa succede!! Io sono molto innamorato di un mio amico; in tutti i modi ho cercato di farmi passare questa sbandata. Lui sa’ che provo qualcosa per lui ma una serie di circostanze hanno fatto in modo che tra noi si instaurasse un rapporto di gioco e scherzi e questo ora mi fa male perché vorrei qualcosa di più e arrivati a questo punto non so’ davvero cosa può provare per me. All’inizio mi diceva che per lui ero solo un amico ma andando avanti nel tempo ci siamo trovati in situazioni “quasi intime”anzi se a volte continuassero ci sarebbe ben altro!! io volendo potrei approfittare della situazione mi sono trovato più volte nella situazione di baciarlo ma non l’ho mai fatto, non so per quale motivo, ma quando poi tutto finisce quando si pensa a quello che e’ successo si torna ad essere come prima e lasciando intendere che non succederà piu’..quando è lui che provoca ultimamente…!Poi ci si guarda in maniera diversa da quando sono successi diversi episodi tra noi come se ci dicessimo cosa aspetti!!Io sono pronto io ho gia’ fatto il mio passo un tempo, e non credo tocchi a me ora chiarire quello che si vuole entrambi: credo debba essere lui a dirmi cosa vuole fare anche se lo fa intendere. Ma se fosse solo una mia fissa e per lui non significasse niente?? Sono confuso, ho paura di rovinare tutto andando oltre un amicizia! cosa dovrei fare per capire se si può andare avanti? l’attrazione c’è, basta abbattere un muro che si e’ creato, ma chi lo farà cadere?? ogni volta che credo di averlo dimenticato, succede qualcosa di piu’ tra noi e li ricado nella sua rete…ho voglia di fare l’amore e, essendo io più grande di lui, forse tocca a me ad affrontare la situazione. Ti prego dammi una mano nel capire se sto facendo qualcosa di giusto e che fare per far si che possa trovare un modo per capire e far accadere qualcosa..
Grazie mille
nelson82

Carissimo Ammiraglio Nelson,
Lei che mi ha affrontato mari in tempesta, ammutinamenti violentissimi, combattimenti con squali feroci, mi si blocca per una situazione del genere, su via!!! 🙂
Guarda che spesso le cose non accadano perché NON si vogliono far accadere. Quando il rapporto si palesa come una splendida amicizia fatta di giochi e scherzi, spesso lo si fa coscienti, per mettere una sottile ed elegante barriera tra i due. Lo so, sarebbe più romantico (e comodo) pensare alla timidezza, all’imbarazzo o imbranaggine di uno dei due o di tutti e due, ma molto spesso ci si nasconde dietro una azione mancata per non affrontare la situazione e far male all’altra persona. Questi giochi tipo faccio/non faccio/aspetto che sia lui a fare, funzionano (quando funzionano) solo all’inizio di un eventuale rapporto. Poi bisogna darsi una mossa, affrontare il partner e capire se le titubanze sono l’unico modo che conosce per affrontare il rapporto.
Mi dici che lui sa che tu provi qualcosa per lui. Bene, quindi non ha nemmeno la paura di essere rifiutato in caso si facesse avanti. Mi confermi che siete arrivati a situazioni “quasi intime” per poi fermarvi. Ma perché vi siete fermati? e, soprattutto, chi si è fermato!? Se sei così innamorato quando ti sei trovato nella condizione giusta per baciarlo, perché diavolo non l’hai fatto? forse che “sentivi” che dall’altra parte non c’era la stessa voglia? la stessa energia? prova a pensarci Ammiraglio… Se è vero (e sottolineo se…) che ultimamente è lui a provocare, forse hai ragione, essendo più giovane di te, ha bisogno che tu faccia un passo in più del previsto. Ma da quanto tempo va avanti questo tira e molla? Credo che sia il caso di parlargli un pò più chiaramente per non impazzire. Tieni presente che se le cose poi andranno come io ti auguro avrai fatto quello che lui si aspettava. Se invece le sue ritrosie non erano casuali, rischi anche di perderlo come amico. Dico rischi perché non è assolutamente sicuro. Magari un bel chiarimento potrà servire anche a te per capire cosa provi veramente per lui. Parlare è l’unica soluzione secondo me. Io sono d’accordo (anzi d’accordissimo!) con Oscar Wilde che diceva “per amare una persona c’è solo un modo: amarla.”
con affetto
Fabio

di Fabio Canino

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...