Cineconsigli di Natale: gay ma non solo

di

Le nostre scelte per il cinema delle feste spaziano dalla deliziosa commedia gay francese ‘Baby Love’ al vispo cartoon della Dreamworks ‘Madagascar 2’. Ma ci sono anche ‘The...

969 0

"Baby Love" di Vincent Garenq Deliziosa commedia gay francese, è il film queer del Natale 2008 ed è da vedere possibilmente in coppia. Un premuroso pediatra desidera ardentemente un figlio ma il suo compagno, piuttosto, lo mollerebbe: e così avviene, tanto più che si mette un mezzo una giovane argentina che si insedia a casa sua… Chi è prevenuto nei confronti del cinema d’Oltralpe, si ricreda: qui non c’è odor di snobismo né quell’atmosfera leziosetta tipica di certo ‘cinéma d’essai’ ma una lezione di civiltà sulle nuove famiglie che sa essere anche simpatica e briosa. E Anne Brochet riesce a conservare la sua eleganza persino quando bofonchia la battutaccia sui «froci che s’inculano». Un bijou.

"The Spirit" di Frank Miller Cinetrasposizione tricromatica (bianco, nero e rosso) dell’omonima serie a fumetti di Will Eisner, dalle parti della graphic novel ‘Sin City’, guarda caso realizzata dallo stesso Miller, autore di ‘300’. Qui siamo nell’umida Central City, dove il poliziotto Danny Colt torna dalla morte per combattere il cattivone Octopus, un campissimo Samuel L. Jackson con otto lacrime alla Pierrot tatuate sul volto. Le femmes fatales di turno sono nientemeno che Eva Mendes e Scarlett Johansson ma attenzione al protagonista rivelazione, il virile Gabriel Macht dal caratteristico neo sopra l’occhio sinistro. Dark comic stilizzato, ma con ironia.

"La Duchessa" di Saul Dibb È il filmone inglese in costume delle feste, e non deluderà le attese di chi ama pizzi e crinoline, sontuose ricostruzioni d’epoca e prevedibili dilemmi sentimentali in fastose residenze nobiliari. Siamo nel diciottesimo secolo. La duchessa del titolo è Lady Georgiana Spencer (la sua celebre pronipote è Lady Diana, of course!) conosciuta anche come ‘imperatrice della moda’ per la sua raffinatezza e sposata all’insensibile duca di Devonshire che la strapazza perché non gli dà un figlio maschio per la successione. E lo scandalo è dietro l’angolo quando lei si innamora di un giovane politico. Cast altisonante: Kiera Knightley, Ralph Fiennes e la sempre sublime Charlotte Rampling nel ruolo dell’arcigna madre di Georgiana. Aristochic.

"Ember il mistero della città di luce" di Gil Kenan Fantasy gotico su una misteriosa città sempre avvolta nel buio dopo una catastrofe apocalittica e in cui sta per svanire l’unica, debole fonte luminosa, i lampioni. Saranno due adolescenti, un ragazzo e una ragazza, a scoprire il mistero prima che si esauriscano sia l’energia elettrica che il cibo. Alcuni attori cult quali Tim Robbins, Bill Murray e Martin Landau illuminano un prodotto dal target dichiaratamente adolescenziale. Per chi ama le fiabe ambientaliste.

"Madagascar 2 –Via dall’Isola" di Eric Darnell e Tom McGrath Riecco le fantastiche quattro bestie antropomorfe di uno dei cartoni più spassosi degli ultimi anni: Marty la zebra sognatrice, Alex il leone egocentrico, Gloria l’ippopotamo vanitoso e Melman la giraffa ipocondriaca. Li ritroviamo di ritorno dalle spiagge del Madagascar verso la Grande Mela su un bizzarro velivolo Air Penguin che viene però dirottato sulle vaste savane d’Africa. Qui incroceranno i propri simili e la loro amicizia verrà nuovamente messa a dura prova. Tornano anche i quattro pinguini psicotici e l’istrionico re dei lemuri Julien XIII. Produce la DreamWorks che ha già in cantiere il terzo episodio, rigorosamente in tre dimensioni. Best(ial) groove.

Leggi   L'album natalizio di Sia: ascolta Santa's Coming For Us, il primo singolo estratto
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...