CINEUSCITE DEL WEEKEND

di

Niente di gay nei film in uscita, ma molti mostri sacri: dal fascinoso Nicholas Cage, allo spumeggiante Kevin Kline, dai cartoon al sensuale Antonio Banderas.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
909 0

Previsioni del (primo e secondo) tempo nel weekend: vento sostenuto in tutta Italia grazie al film di Piavoli, cielo sereno a Belleville dove si svolge il cartoon più atteso della stagione, pioggia di divi tra Nicolas Cage, Antonio Banderas e Kevin Kline.

Ecco una guida ragionata per orientarsi tra le uscite del fine settimana (premessa: non c’è nessun film gay).

PER CHI AMA NICHOLAS CAGE

Dal Festival di Venezia ‘Il genio della truffa‘ col fascinoso nipote di Francis Ford Coppola firmato Ridley Scott. Cage è un abile truffatore con qualche problema psicologico (ha l’ossessione dell’igiene) che scopre di avere una affascinante figlia quattordicenne (la Lolita Alison Lohman di ‘Oleandro bianco’ che di anni ne ha però 24) che non si sconvolge per l’attività del padre e anzi si mette a collaborare con lui, come Tatum O’ Neal e papà Ryan in ‘Paper Moon’.

PER CHI AMA BANDERAS E L’AZIONE PURA

Il regista dal nome impronunciabile Wych Kaosayananda dirige Banderas e Lucy Liu in ‘Ballistic‘ nella parte di due agenti dell’Fbi che si detestano in un action movie dove un robot killer gigantesco minaccia di distruggere l’umanità. Tra le pallottole volteggianti di Matrix e la furia meccanica di Terminator. Edonistic.

…E CHI INVECE KEVIN KLINE

Non si perda ‘Il club degli imperatori‘ di Michael Hoffman, una specie di riedizione dell”Attimo fuggente’ in cui un professore progressista entra in conflitto con un brillante studente appena arrivato. Classico ed edificante.

PER CHI ADORA I CARTOON

Il film d’animazione più atteso dell’anno. Dal genio del fumetto Sylvain Chomet ‘Appuntamento a Belleville‘, presentato a Cannes fuori concorso. Le vicende di un ciclista che sparisce alla vigilia del Tour de France e viene cercato dalla nonna che si porta dietro il paffuto cane Bruno e tre vegliarde ex-dive del music hall. Spassoso e raffinato, con un uso particolarissimo del suono.

PER I CINEFILI

Due film d’essai; ‘Calendar Girls‘ di Nigel Cole su un gruppo di cinquantenni che posano nude per un calendario a scopi benefici, diventano famose e invitate in America nello show di Jay Leno. Da una storia vera, con le decane Helen Mirren e Julie Walters. E il film italiano ‘Al primo soffio di vento‘ del poco prolifico Franco Piavoli, regista specializzato in documentari contemplativi.

Una famiglia si ritrova una domenica a pranzo e ogni componente resta poi in solitudine: la madre ricorda un vecchio amore, la figlia corre per i boschi e spia i ragazzi che fanno il bagno nel lago, la zia cerca un uomo scomparso. Unico film italiano in concorso al Festival di Locarno.
Per intenditori.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...