COLIN TROPPO GAY, VA CENSURATO

di

Dopo il nudo integrale in "Una casa alla fine del mondo" a breve nelle sale italiane, nuovo scandalo per Farrell. Rinviata l'uscita di "Alexander", il condottiero bisex è...

815 0

LOS ANGELES – Colin Farrell continua a far discutere con le sue interpretazioni gay. Una scena di sesso tra uomini interpretata da lui nel nuovo polpettone storico di Oliver Stone Alexander, è stata tagliata perché “troppo esplicita”. Lo riferisce la rubrica che Jeannette Walls, esperta di gossip, tiene sul sito Msnb.com.

Colin, quanti scandali gay!

Si tratta del secondo “scandalo” che il bel Colin ha procurato nel giro di pochi mesi: qualche tempo fa aveva fatto discutere la decisione della produzione di tagliare dal film “Una casa alla fine del mondo“, diretto da Michael Mayer, la scena in cui Colin Farrell esibiva un nudo integrale frontale. Nella scena le dimensioni del sesso del divo avrebbero scatenato le reazioni imbarazzate della platea nelle proiezioni di prova, portando così alla decisione del taglio drastico. Contro la decisione si sarebbe espresso lo stesso Farrell che avrebbe preteso che la scena venga inserita almeno nella versione in DVD. In attesa che ciò accada, potremo ammirare tra pochi giorni anche in Italia questo bel film, tratto dall’omonimo romanzo di Michael Cunningham, che ha già riscosso un buon successo a Venezia.

Rinviato per censura

Intanto in America è stato deciso di rinviare l’uscita nelle sale di Alexander: la scena in cui Farrell, che interpreta il condottiero bisessuale Alessandro il Macedone, si intrattiene con Francisco Bosch (Bogoas, un eunuco persiano, che molti storici ritengono sia stato l’amante di Alessandro) è stata giudicata troppo forte per il pubblico. “Alessandro era quasi certamente bisessuale – ha riferito una fonte interna alla casa di produzione – e Oliver Stone voleva rappresentarlo così. Perciò ci sono scene tra Colin e donne ma ci sono anche alcune scene appassionate tra Colin e Francisco Bosch”.

Una decisione sofferta

Anche se la Warner ha smentito qualsiasi contrasto (“Non parliamo di niente che abbia a che fare con il processo di realizzazione di un film”, hanno tagliato corto), sembra che il regista e i responsabili del colosso americano si stiano accapigliando non poco. Ufficialmente la major si è limitata a precisare che il rinvio non ha a che fare con problemi relativi al contenuto del film. Contenuti che, fra l’altro, restano per buona parte top secret. Oliver Stone ha infatti disposto misure rigidissime per evitare fughe di notizie dai set, impedendo agli stessi attori di portare con sé le proprie macchine fotografiche.

“Alexander”, che è stato girato fra Thailandia, Marocco e Gran Bretagna, vede un cast stellare. Oltre a Farrell-Alessandro e al citato Bosch, ci sono Angelina Jolie (nei panni di Olimpia), Anthony Hopkins (Tolemeo) e Val Kilmer (nel ruolo di Filippo).

Ma Colin ci prova con tutte…

Ancora a proposito dell’orientamento sessuale del bel Colin, occorre, per dovere di cronaca, riferire anche del tentativo di seduzione messo a segno nei confronti di Jamelia, la superstar britannica più desiderata al mondo. Colin Farrell si è reso pubblicamente disponibile ad aprire le porte di Hollywood alla cantante nera, ma lei ha declinato l’invito.

Jamelia sta per dare il via alla promozione americana del suo album proprio da Los Angeles ma alla proposta di Mr. Farrell, già linkato a Britney e a un’altra dozzina di bellezze a stelle e strisce, ha risposto: “Ho sentito che Colin Farrell vuole aiutarmi quando vado a Los Angeles…Hmm…Io non esco con qualcuno solo perché è carino. Voglio dire, sì, lui è splendido. Ma sappiamo tutti che è un play-boy…”.

Leggi   La nostra Jeanne Moreau: libertà, creatività e omosessualità

Clicca qui per la galleria di foto di Colin Farrell

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...