E’ POSSIBILE ESSERE GAY E DI DESTRA?

di

Lo chiede un lettore che ha molti amici gay che votano a destra. E la jena si sfoga, tira fuori gli artigli e risponde.

525 0

Caro Canino, ci avviciniamo alle elezioni politiche, ho molti amici gay….di destra, vorrei che tu scrivessi una lettera indirizzata a loro: è mai possibile essere di destra e gay contemporaneamente? E poi, se tu avessi la possibilità, cosa chiederesti a Berlusconi?! Grazie per la tua attenzione.

Antonio da Prato

Caro Antonio da Prato, vorrei tanto non rispondere a questa lettera, perchè nel mio modo di pensare, è fantascienza, ma purtroppo , fa parte della realtà triste, ma realtà. Devi sapere che non solo i tuoi amici gay hanno espresso il piacere di votare a destra alle prossime elezioni, ma anche altri che non sono tuoi amici….Io, più che scrivere una lettera a loro vorrei fare delle piccole considerazioni. Spero che questa voglia di votare a destra sia data solo da ignoranza e leggerezza. Difatti è normale in tutti i Paesi, cosiddetti democratici, che ci siano gay che votano a destra! Per carità ognuno ha le sue convinzioni! Ma questo perchè la destra in alcuni paesi rappresenta solo l’ala più conservatrice del Parlamento, i più tradizionalisti ( i Conservatori in Gran Bretagna, i Repubblicani negli Stati Uniti, ecc. ecc.) ma comunque in un contesto Democratico. In Italia, invece, la destra ha rigurgiti fascisti e vuol negare i diritti basilari dell’omosessuale (e non solo). Vi ricordo alcune "chicche" dette da Fini e amici (!) "niente maestri omosessuali!" "No omosessuali nell’esercito, nelle squadre di calcio!", "Assolutamente no alle coppie di Fatto!" ecc ecc. Per non parlare dei suoi alleati (Bossi e la sua Lega in testa, con la raccolta di firme contro la risoluzione europea sulle adozioni al grido di "No alle adozioni contronatura, no alla dittatura del mondo alla rovescia"!). Hanno cercato in tutti i modi di boicottare il World Pride, facendoci passare per una massa di pervertiti e dando il via ad una serie di insulti più o meno volgari che abbiamo sentito in quel periodo e che poi sfociano nella violenza dei più cretini…

Altro che Polo delle Libertà…ma le libertà di chi!?!? Scusate questo sfogo assolutamente personale e non necessariamente condiviso dal giornale, ma non posso pensare che uno voti chi vuol negare proprio i suoi diritti! E poi non mi si venga a dire "ah, io sono di destra, ma non sono d’accordo con la politica contro i gay.." Ma che vuol dire!? tu voti un partito, dai mandato a qualcuno di fare e dire delle cose, quindi appoggi e avvalli in pieno il suo programma che tu voglia o no! Credo proprio che essere di destra e gay in Italia, sia veramente un segno di schizofrenia o un modo molto personale di nascondere la propria condizione.

Per quanto riguarda invece la domanda che farei a Berlusconi: Vorrei sapere quale cipria compatta usa. Un’amica di mia madre si lamenta di non trovarne di buone, vorrei consigliarle la stessa del Cavaliere, che lo fa sembrare più giovane di vent’anni…!!

Fabio

di Fabio Canino

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...