Ecco i dvd queer dell’estate

di

Da non perdere la ricca edizione di "Milk" anche in versione Blu-ray. Tra le altre proposte, il dramma teatrale "Il dubbio" con Meryl Streep e Philip S. Hoffman...

Milk di Gus Van Sant
Il più significativo film gay dell’anno, doppio premio Oscar per la straordinaria interpretazione mimetica di Sean Penn e per il miglior script firmato da Dustin Lance Black, esce in una doppia edizione DVD e Blu-ray arricchita da notevoli extra: il documentario, anch’esso oscarizzato, The Times of Harvey Milk di Rob Epstein, un altro doc di quasi quindici minuti intitolato Hollywood comes to San Francisco e lo speciale di Mario Sesti Finding Gus, l’avventuroso cinema di Gus Van Sant’ (che però manca nella versione Blu-ray). Grazie a questo intenso dramma d’autore, la vita di Harvey Milk, il primo gay dichiarato ad aver raggiunto una carica pubblica negli States, quella di consigliere comunale di San Francisco, è diventata celebre in tutto il mondo. Per riscoprire che cos’è il vero orgoglio politico glbt.
Etichetta: Bim/01

Il dubbio di John Patrick Shanley
Adattamento cinematografico della pièce teatrale omonima vincitrice di un Pulitzer e di un Tony Award, è ambientato nel 1964 nella parrocchia St. Nicholas del Bronx. Il bonario padre Flynn cerca di aiutare l’unico studente di colore discriminato dai compagni ma l’arcigna madre superiora, sorella Aloysius, non approva il rapporto tra i due e insinua il sospetto di un abuso. Straordinarie performance attoriali dei protagonisti tutti candidati all’Oscar: Meryl Streep, Philip Seymour Hoffman, Amy Adams e Viola Davis.
È disponibile anche in versione Blu-ray con audio e immagine decisamente potenziali. Tra i variegati extra ben tre documentari: Il dubbio: dal palcoscenico allo schermo, La composizione della colonna sonora e Le suore della carità.
Etichetta: Disney

Il fiore del mio segreto di Pedro Almodóvar
Un appassionato melò ‘pedrito’ del 1995 con una sfolgorante Marisa Paredes nel memorabile ruolo di Leo Marcias, un’acclamata scrittrice di romanzi rosa con lo pseudonimo di Amanda Gris, caduta in depressione per insoddisfazione esistenziale: il marito militare che è spesso via per lavoro sta per lasciarla, lei non ne può più di scrivere brodaglia sentimentaloide ed è stressata da madre e sorella. Ma un giornalista panzutello del Pais le propone di collaborare iniziando a stroncare proprio i romanzi di Amanda Gris e lei se ne invaghisce.
Il primo Almodóvar "maturo" che delinea personaggi non particolarmente sopra le righe e piuttosto credibili. Da segnalare il ruolo cameo di Joaquin Cortés che balla il flamenco insieme a Manuela Vargas, sua madre nel film.
Peccato che non ci sia la versione Blu-ray e che gli extra si limitino al semplice trailer.
Etichetta: Lucky Red

Lasciami entrare di Tomas Alfredson
Un curioso horror svedese, insinuante e angoscioso, che è diventato un piccolo caso durante la scorsa stagione cinematografica dando origine a un agguerrito stuolo di fan che l’ha proclamato già cult. A Blackeberg, periferia di Stoccolma, vive il dodicenne solitario Oskar, gracile biondino vessato dai compagni di scuola e con genitori separati. L’unica persona con cui riesce a instaurare un rapporto di confidenza è la nuova vicina di casa, la smunta Eli che si rivelerà una vampirella gender (ha una sorta di vagina orizzontale che sembra un apparato genitale maschile mutilato) bisognosa di sangue fresco e in grado di volare silenziosamente.
Per chi ama l’horror psicologico non truculento, un incisivo apologo della diversità ancora più perturbante data la giovane età dei protagonisti.
Gli extra sono purtroppo ridotti: solo 5 minuti di scene tagliate.
Etichetta: Perseo.

Leggi   Hollywood, LGBT ma non troppo: nei film tanti maschi gay bianchi
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...