E.MIK: QUEGLI INTROVABILI VIDEO GAY

di

E.Mik è il primo sito italiano a vendere online i vhs più rari

1999 0

Quante volte ci è capitato di cercare disperatamente quel film di cui tutti i vostri amici parlano e che voi non siete riusciti a vedere perché nella vostra città non è stato distribuito? Internet può aiutare a risolvere anche questo tipo di problema: esistono oggi dei siti che offrono servizi di vendita online di videocassette di film d’autore, solitamente poco distribuiti e non facili da reperire nelle normali videoteche. Abbiamo parlato con Francesco Melzi, responsabile di E.Mik, il maggior sito italiano di questo tipo. All’indirizzo www.emik.it, infatti, grazie alla collaborazione con la casa distributrice Mikado, sono raccolti tanti titoli di pellicole introvabili e spesso mai proiettate sugli schermi italiani. Molti di questi titoli hanno un particolare interesse per la comunità gay, da sempre ispiratrice di film importanti ma ignorati dalla grande distribuzione: si pensi a Head On, o a Beefcake, o altri ancora. E con E.Mik ci sono anche delle importanti novità.

Francesco Melzi, come si può trovare titoli rari in Italia, oggi?

Tutti i film che noi distribuiamo a tematica gay sono tutti film che per la prima volta vengono distribuiti in Italia in lingua italiana. Alcuni di questi film, fino ad oggi, si trovavano solo nei negozi che le compravano dall’estero.

Questo però comporta che si trattasse innanzitutto di film in lingua originale e poi in genere di costo più elevato perché con l’importazione parallela si compra a prezzi alti e si paga anche l’importazione. Di molti titoli a tematica gay, noi invece abbiamo acquisito tutti i diritti di sfruttamento in Italia: quindi abbiamo preso il film, l’abbiamo doppiato o sottotitolato e lo distribuiamo in versione italiana a un prezzo in genere inferiore. Da questo punto di vista sono tutte novità; solo alcuni titoli sono stati distribuiti nel cinema, come Beefcake che è stato distribuito l’anno scorso prima del Gay Pride, ma tutti gli altri, come Head On, non è stato possibile vederli neanche al cinema.

Nel sito di E.Mik, curiosando tra le varie categorie, ho trovato molti titoli contrassegnati con l’indice GLBT, cioè film di interesse gay. Avete molti titoli di questo tipo?

Nella prossima versione del sito probabilmente faremo una sezione specificatamente gay and lesbian. Ora alcune sezioni contengono titoli GLBT. Di base, tutto il progetto di E.Mik nasce dall’esigenza di distribuire in Italia dei titoli più piccoli, più di nicchia, più controversi rispetto ai titoli che distribuisce di solito la Mikado. La Mikado distribuisce di solito dei film d’autore, quindi difficili di per sé. Alcuni di questi sono ancora più difficili e sono difficili da far uscire al cinema, perché molte volte, se distribuiti, escono a Milano e Roma e basta. In sala nelle altre province e specialmente nelle piccole città non escono mai. Quindi un’intera parte della popolazione veniva esclusa dalla programmazione: il gay di Bassano del Grappa o di Ragusa non avrebbe potuto trovare nei cinema della sua città Freak o Beefcake. Chiaramente questo non si riferisce solo ai film a tematica gay ma anche ad altri film di nicchia, come quelli musicali, film sul jazz, sul rock o film-documentari, ecc. Internet e il sito di E.Mik ci permette di arrivare a tutte le persone e di consegnare in tre giorni il prodotto al cliente di Bassano del Grappa come al cliente di Milano. Va anche detto che oltre ai film a tematica gay, ci sono altri titoli bellissimi che i cinefili dovrebbero essere interessati ad acquistare. Per esempio i film documentari, come il film musicale su Niel Young fatto da Jim Jarmush, che difficilmente esce al cinema, mentre con E.Mik sono facilmente raggiungibili

Leggi   Al cinema La battaglia dei sessi: il tennis è donna!

E per le modalità di pagamento, è prevista solo la carta di credito?

Da pochi giorni abbiamo inserito anche la possibilità di pagamento in contrassegno.

Noi preferiamo comunque la carta di credito per vari motivi: il problema della sicurezza della carta di credito usata online è un falso problema perché oggi usare la carta di credito online è meno pericoloso che usarla al ristorante o al benzinaio, perché c’è una sicurezza garantita che è totale. Quindi è u sistema sicuro e semplice. In contrassegno, spesso accade che quando arriva la cassetta a casa, se la persona non è in casa si creano dei problemi. Noi col contrassegno usiamo le Poste Italiane che danno una certa garanzia perché se il destinatario non c’è, il pacco resta all’ufficio postale più vicino, ma offre meno garanzia sulla questione della velocità. Noi quindi auspichiamo che la gente acquisti più con la carta di credito.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...