EROTISMO E KUNGFU: AL CINEMA

di

Dopo "Kill Bill", arriva nelle sale un altro film sulle arti marziali, "Il Medaglione" col mitico Jackie Chan 50enne. Da ammirare il sesso di "Son de mar" di...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Tachimanààà! (ovvero: “fateli a pezzi!”). Il grido stentoreo della sensuale e spietata Lucy Liu nello sfolgorante capolavoro di Tarantino ‘Kill Bill‘ sembra essere il refrain di questa stagione cinematografica: è tempo di arti marziali, combattimenti a suon di katana, samurai killer dagli imprevedibili superpoteri. E’ in arrivo nel weekend un classico Hong-Kong movie, Il medaglione di Gordon Chan col ritorno in grande stile sul grande schermo della massima star del settore, Jackie Chan (sulla soglia dei cinquant’anni, ahimè, che compirà nel 2004).

Il divo orientale veste i panni dell’ispettore Eddie Yang, un poliziotto imperturbabile, alla ricerca di un misterioso medaglione magico capace di accrescere a livello esponenziale le capacità atletiche e intellettuali di chi lo indossa, infondendo il potere di correre a gran velocità sui muri, saltare da un palazzo, restare in equilibrio sui rami degli alberi (come ne La tigre e il dragone di Ang Lee). Nell’Anno del Serpente viene scelto un bambino per riunire le due metà del prezioso gingillo e diventarne il custode.

Ma il potente e malvagio criminale Snakehead (l’inespressivo Julian Sands di Boxing Helena, in foto) lo rapisce e Eddie, in compagnia di una fascinosa collega (Claire Forlani), dovrà stanarlo e trovare il medaglione. Per fortuna il detective è in possesso di una metà del gioiello e grazie al solo tocco può far uso di superpoteri utili per combattere il nemico. Gli amanti del genere possono trovare tutto quello che si aspettano: effetti speciali ad hoc nei combattimenti, scontri volanti con arti inferiori ad angolo piatto, adrenalina pura nelle vorticose scene d’azione.

L’unico altro film in uscita venerdì 12 è Da quando Otar è partito di Julie Bertuccelli, di cui abbiamo già parlato.

Tra i film già in sala segnaliamo il nuovo Bigas Luna Son de mar, fluido melodramma erotico sull’amore travolgente tra Ulisse, insegnante di lettere che approda in una cittadina costiera della Spagna, e la cameriera Martina, sensibile al fascino dell’Eneide e del nuovo arrivo. I due si sposano, fanno un figlio, poi lui sparisce improvvisamente nel nulla in mare mentre pesca tonni; lei lo crede morto, si rifà una vita con un ricco palazzinaro e vecchio pretendente. Ma dopo qualche anno il professore torna in paese e la passione rinasce.

Chi adora l’erotismo un po’ grossier troverà soddisfazione per gli occhi: non mancano gli orgasmi multipli di Martina, le mutandine bagnate stese ad asciugare, le letture di passi di Virgilio che eccitano la protagonista (interpretata dall’Almodovariana Eleonor Watling, mentre Ulisse è Jordi Mollà, l’ingegnere aeronautico gay di Segunda Piel, qui con insolito capello lungo). In questi giorni di gelo, scaldare gli animi e le fantasie magari in previsione di un dopocena tra le lenzuola, potrebbe essere l’ideale.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...