FESTIVAL NEWS / 3

di

Feste, arrivi e partenze: Roberto Schinardi ci racconta i retroscena della manifestazione torinese

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


– Non verrà proiettato il film del giorno Johnny Greyeyes di Jorge Manzano che non è più in concorso per mancanza di disponibilità della copia. Al suo posto verrà proiettato il film di Tonino De Bernardi Rosatigre sulla storia di un travestito napoletano immigrato a Torino che batte i marciapiedi, già presentato alla Mostra del Cinema di Venezia 2000.

– Una quarantina di fedelissimi seguono il film-fiume a puntate Berlin Alexanderplatz di Rainer Werner Fassbinder (933 minuti, più di 15 ore di film) in Sala Due. Prima di ogni episodio, un breve riassunto delle puntate precedenti per non perdere il filo.

– Il Festival Gay annovera tra gli ospiti John Kirk, archivista della Metro Goldwin Mayer, giurato nella sezione lungometraggi, e David Robinson, direttore del Festival del Cinema Muto di Pordenone.

– Grande affluenza alle feste ufficiali dopo le proiezioni (9 feste per 7 giorni di proiezioni): Vaniglia, Centralino, Tuxedo, Sauna Blue, Sauna 011, Theatrò strapieni di gente fino all’alba.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...