GAY NELLO SPOT NATALIZIO

di

Un lettore: "Hai visto la pubblicità con due uomini che mettono su casa?" E la Jena: "Sì, una bella cosa: segno dei tempi che cambiano, anche se gli...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Cara Jena, ma hai visto la nuova pubblicità televisiva dei “Fazzoletti Tempo”, con due uomini che fanno casetta? Naturalmente qualche stereotipo c’è, tipo “arte e antichità”, però potrebbe – in giorni dedicati a presepi e sacre famiglie – essere un segno di un “Tempo” nuovo?
Routeseisei

Carissimo routeseisei,
effettivamente anch’io l’altra sera sono rimasto colpito da quella pubblicità. L’avevo già vista altre volte, ma non mi ero soffermato sui “protagonisti”. Ho pensato subito “strano che il Moige o chi per lui non abbia ancora gridato allo scandalo!” Poi, però, riflettendoci meglio mi sono reso conto che in realtà nessuno può dire niente… anche se è chiaro a tutti (o quasi) che si tratti di una pubblicità dove i due protagonisti sono una coppia omosessuale che vive nella stessa casa.
In realtà ci fossero delle polemiche sul “messaggio poco edificante che la pubblicità trasmette” (idioti in giro ce ne sono molti!) i creativi dell’agenzia pubblicitaria potrebbero potrebbero sempre controbattere che nella loro idea i protagonisti dello spot sono una coppia di amici fuori dalla loro città che dividono un’appartamento e stop. Quindi diciamo che il risultato è doppiamente positivo: per prima cosa la messa in onda (nel periodo Natalizio!) di una pubblicità con un piccolo spaccato di vita gay, secondo che è assolutamente inattaccabile anche dal re dei bigotti.
Per quanto riguarda la tua (giusta) osservazione sull’utilizzo di alcuni stereotipi, credo che in questo caso fosse necessario per rendere più chiaro il messaggio a tutti, per delineare meglio i personaggi, ovvero che non si tratta di una coppia di amici fuori sede! Quindi comunque direi di fare i complimenti all’agenzia pubblicitaria e al “signor Tempo” che ha investito soldi in questo spot.
L’ultima domanda che tu mi fai, caro routeseisei, è un po’ più complessa. Sicuramente è, o sarà, un tempo nuovo quello che viviamo. Non come dovrebbe essere, non come nel resto d’Europa. Qua stiamo ancora a discutere se è giusto o meno che i gay abbiano gli stessi diritti degli altri. Il mio disgusto per Fini è ben noto ai lettori di questa rubrica, ma quando li sento dire che riguardo alle coppie di fatto (ovvero pari diritti e dignità per tutte le coppie italiane e niente a che fare con il matrimonio) lui risponda “io non la penso così, punto”, mi viene da dire: E chi cazzo se ne frega se tu non la pensi così?!!! chi ti credi d’essere il Padrone d’Italia? Io invece la penso così, guarda un po’, ed ESIGO avere gli stessi diritti di tutti!!! Ma le cose non vanno proprio così, ahimè…ci sono tanti gay che si ostinano a votare a destra nonostante il disprezzo che dimostra questa parte politica nei nostri confronti. Quindi sì, sono tempi nuovi, ma soprattutto per quello che accade nel resto di questa Benedetta Europa e non per quello che succede qua.
Spero che lo spot continui ad andare in onda e che nessuno abbia idea di censurare anche quello. Dopo la censura di molti comici (tranne Emilio Fede) arriveranno a censurare sicuramente anche le pubblicità…anzi no…pensandoci bene quelle no. Impossibile! Quelle portano soldi a Berlusconi, figuriamoci! Comunque si, caro routeseisei, è un segno di tempi nuovi. Nel bene e nel male.
Fabio

di Fabio Canino

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...