GF2: GIORNO 82

di

Tutto dorme: divismi fuori della casa?

901 0

Caro Diario,

tutti dormono nella casa. Ogni tanto qualcuno si sveglia e ripete stancamente gesti consueti. Un altro inventa uno scherzo per cercare di dare verve alla giornata, ma nessuno ride, e la cosa finisce in un languido sospiro. Ci si prepara per la prova di giovedì, e gli sforzi non riescono a rendersi efficaci:

"C’è sempre tempo" pensano i più, e rimandano a più tardi i compiti da affrontare.

Non vedono l’ora di arrivare al 20 dicembre, data prevista per la fine di questo estenuante gioco. Come sempre accade, le ultime giornate sono le più difficili da superare: la meta sembra ormai vicina e l’attenzione è più rivolta a quello che succederà DOPO piuttosto che a quello che non succede OGGI. Lo ammettono Tati e Lalla, strette in una amicizia che rasenta l’erotismo: si stringono sotto la stessa coperta, fissando le stelle, e cercano di incoraggiarsi a vicenda per superare le ultime difficoltà che appaiono ai loro occhi insormontabili.

L’atmosfera è esattamente quella romantica in cui vediamo avvolti due innamoratini durante la notte di San Lorenzo, e il paragone, a dir eil vero, non è peregrino. Non è stata forse la stessa Tati ad ammettere all’inizio della sua permanenza nella casa, che intendeva "vivere le emozioni così come capitano"? Non sarebbe una scena davvero incantevole se Tati, dopo essersi dovuta separare da Lorenzo bello e vacuo, si unisse con Lalla, tenera e piccante? Ci sia concesso sognare…

Di ciò che accadrà dopo l’uscita parlano anche i due soli ragazzi rimasti nella stanza che prima accoglieva anche Mathias, Filippo, Romeo o Lorenzo: Flavio e Alessandro, rimasti soli dopo che Francesco ha deciso di trasferirsi dalle ragazze, non perdono occasione per sparlare un po’ degli altri concorrenti, presenti o già usciti. Alessandro si vede circondato da folle urlanti appena uscito dalla casa, e Flavio tenta di riportarlo coi piedi per terra ricordandogli che non tutti sbaveranno ai suoi piedi. Entrambi condannano gli atteggiamenti da divi che potrebbero assumere secondo loro alcuni ex-abitanti della casa. Noi li difendiamo: non abbiamo visto né Romeo, né Mascia, né altri darsi troppe arie.

Anzi. Probabilmente, se una colpa va loro imputata, è quella di essere nonostante i mesi di permanenza nella casa, ancora sorprendentemente impacciati davanti a una telecamera.

L’unico che si è subito dato da fare è Filippo Nardi, ospite fisso di Chiambretti. Ci chiediamo se il suo presenzialismo gli gioverà. Auguri a lui e agli altri concorrenti. E che arrivi presto questo benedetto 20 dicembre, perché escano anche loro!

Leggi   Corinne Cléry: "Io, il GF, Giulia, Serena e l'omosessualità di Tonon"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...