GF2: GIORNO 86

di

Esce Ale: la diretta è un delirio di gaffes

933 0

Caro Diario,

oggi sono addirittura indignato. Chiunque ieri abbia visto la "imperdibile puntata" dell’"ultima eliminazione" del Grande Fratello, montata con frasi occhieggianti a ogni spot ("Chi sarà eliminato?" ecc.), credo abbia avuto come me l’impressione di una roba indegna della peggiore emittente locale. Già il cosiddetto "Diario del Grande Fratello" del giorno prima, con desolanti applausini fatti dalle dieci persone che c’erano in sala, dava l’idea di "debuttanti allo sbaraglio"…

Ma il top si è raggiunto ieri: se l’anno scorso la casa è stata aperta a Emilio Fede, quest’anno, visto che questa ultima prova verteva sul quiz, hanno pensato bene di far entrare il signor quiz in persona, Mike Bongiorno.

Nel corso della diretta, dunque, il Mike nazionale entra nella casa; è evidente che non ha mai visto nemmeno da lontano la trasmissione, ma sfoggia tutta la sua professionalità televisiva. Di professionalità evidentemente si tratta: fa tutte le battute che ci si potrebbe aspettare da uno che fa televisione da secoli, e che quindi sa SEMPRE che cosa dire. Il fatto che si trovi in un contesto che si chiamerebbe "reality show" non lo destabilizza minimamente, creando uno strano effetto. Da un lato lo "spettacolo" incarnato dal Bongiorno nazionale, dall’altro cinque ragazzi più o meno normali.

Mike si spreca in battute sulle possibili coppie che potrebbero esser nate in questi mesi di forzata convivenza (salvo "sgridare" Tati per aver fatto sesso con Lorenzo…), fa l’amicone con tutti loro, e comincia il quiz. Inevitabile interruzione pubblicitaria. Mike cede la linea. Dopo gli spot, il collegamento, come sempre, riprende in diretta dalla casa. Mike evidentemente non sa di essere in diretta e tace, circondato dai cinque: sembra che si rifiuti di rivolgere la parola ai ragazzi, che cercano di tirare avanti la conversazione con domandine di circostanza. L’atmosfera è pesante, l’aria si taglia con un coltello, l’imbarazzo regna sovrano. Se ne accorge anche Daria Bignardi, che rapidamente riprende la linea. Quando annuncia che il collegamento con la casa è riaperto, Mike Bongiorno ridiventa padrone della situazione all’istante, con un brusco cambiamento di atteggiamento e ricomincia a scherzare con i ragazzi.

Ma – ci chiediamo – qualcuno gli aveva spiegato che nella casa non c’è il messaggio di "In Onda", che si è sotto gli occhi di tutti SEMPRE, che non può prendersi le pause che si prende durante la pubblicità nella Ruota della Fortuna? Delirante.

Non finisce qui: la Daria è evidentemente esausta nello sforzo di tirare avanti una trasmissione che fa acqua da tute le parti. E cade in due gaffes a nostro avviso clamorose. In una delle pause pubblicitarie del programma, ha creduto di non essere in onda un po’ troppo presto, e la si è vista sbuffare in modo clamoroso. Come dicesse: "Linea alla pubblicità" e subito dopo "Madonna mia, speriamo che ‘sta roba finisca presto…". Ancora una settimana, Daria, ancora una settimana. Ma, se possiamo permetterci un consiglio, molla il Grande Fratello prima che travolga anche te…

Seconda gaffe: esce Alessandro – la cosa era talmente ovvia che non fa neanche notizia – lei lo accoglie in studio, e lui comincia subito a sparare contro il programma. Il commento di Daria: "oh, bene, finalmente qualcosa di cui parlare…" Anche lei, quindi, non nasconde nemmeno più che tutta la trasmissione deve affannosamente barcamenarsi col vuoto più totale.

Leggi   Corinne Cléry: "Io, il GF, Giulia, Serena e l'omosessualità di Tonon"

Ma veniamo ad Alessandro. Qualcuno nel forum aveva assicurato che una volta uscito avrebbe fatto il coming out. E come no? Alle supposizioni di omosessualità, lui ha risposto così: "In casa tutti stavano dietro a Mascia, da Lorenzo e Flavio. Credo che [Mascia] non avrebbe scelto di passare tutto il suo tempo, essendo una tipa lussuriosa, proprio con il gay del gruppo. Fra noi c’era forte attrazione e penso che si è visto che in certi momenti mi dovevo controllare". Insomma, nega su tutta la linea.

E passi. Non ci potevamo fare troppe illusioni. Dobbiamo però ammettere che Alessandro, nei commenti dopo l’uscita, ha acquistato punti. E’ stato l’unico che ha tentato di fare un’analisi spietata, per quanto falsata da un’ottica personale intransigente e intollerante della convivenza, dei meccanismi che regolano la vita nella casa. Vediamo qualche frase: la casa, secondo le sue parole, è una "polveriera di rancore e rabbia" dove non c’è "vita ma sopravvivenza, fatta di fesserie, di amplificazioni di cavolate ma anche di mancanza di buona educazione: parolacce di prima mattina, sigarette spente nei bicchieri, ingresso in bagno senza neppure bussare e simili. Francamente è un’esperienza che non consiglierei. Io l’ho vissuta male, alla fine mi sono isolato e sono stato solo con Mascia, la mia salvezza". Di lei il napoletano dice: "ci rivedremo, già ieri sera e stamattina ci siamo sentiti. L’amicizia con lei è una cosa seria. Ho preferito passare per ‘ricchione’, sarebbe stato banale fare quello che tutti si aspettavano tra noi e sinceramente mi sembrava far passare Mascia per quella che l’ha data al Grande Fratello". Degli altri compagni, invece, non ha una buona opinione: "Con alcuni di loro, come con Eleonora, non ci ho mai scherzato perché non voglio avere rapporti con chi non mi interessa. Ma con altri mi sono divertito come con Flavio e la mamma. Mi piaceva Mathias che è uno pulito anche se un po’ rigido. Francesco poi è una persona di cultura, ma ha scelto la casa sbagliata dove entrare. Perché lì devi sopravvivere con le fesserie…". E ancora: "Con le persone della casa non voglio avere niente a che fare, non guarderò il programma se non costretto giovedì prossimo".

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...