GF4: GIORNO 19

di

Questo Reality Show è di una noia mortale! Cosa succede? Sarà l'effetto "Striscia"? E di certo non sarà la nuova prova settimanale a sollevare le sorti: scrivere e...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Ancora un fine settimana decisamente noioso per i tredici reclusi del Grande Fratello 4. E la noia è soprattutto quella del pubblico a casa che non sembra essersi appassionato alle vicende dei nuovi ragazzi. Ma che cosa manca a questa edizione del Grande Fratello? Un vero leader? Un vero personaggio come lo sono stati Taricone, Pasquale, Mascia o Floriana? Una love story che appassioni i telespettatori? Una vita nella Casa un po’ più movimentata? Oppure è la formula stessa del reality show che non funziona più, magari per i tanti cloni che spuntano su tutte le reti? La risposta non è certamente una sola, ma ciò che non si può negare è che lo smascheramento ad opera di Striscia la notizia delle troppe comparse presenti nel cast possa aver sortito un qualche effetto poi riscontrabile negli ascolti. E voi cosa ne pensate? Fateci sapere se anche voi ritenete che la quarta edizione sia un po’ sotto tono e perché.

Intanto nella Casa c’è ancora chi deve fare i conti con la brutta esperienza del Fight Club (il club che aveva riunito i baldi gladiatori – i maschi della Casa per intenderci – con lo scopo di arginare la supremazia numerica delle ragazze). Si tratta dell’illustre vittima di questa congiura, il biondo Patrick, che si è ritrovato candidato all’esclusione assieme all’argentina Romina grazie al tradimento dei suoi compagni maschietti. E proprio il fautore di questo diabolico patto, Ascanio, ha deciso di svelare a Katia che cosa si era tramato per indirizzare le nomination su obiettivi strategici. Il principe ha spiegato alla bionda valtellinese che l’intento del Fight Club era a fin di bene, per ravvivare le piatte giornate all’interno della casa, un’iniziativa che da scherzo si è tramutata in realtà anche per la determinazione di Patrick che, sempre a detta di Ascanio, è stato uno dei principali promotori del complotto. Ma chi ha seguito le vicende del club sa che non è andata proprio così. Patrick non ha promosso la congiura contro le ragazze, quasi se ne è tirato indietro e ne è diventato vittima. Le parole e gli atteggiamenti di Ascanio potrebbero inoltre rivelarsi un inaspettato autogol per il principe perché, riabilitando la figura di Patrick agli occhi del telespettatore, potrebbero portare all’esclusione dell’argentina e prolungare così la difficile convivenza fra il nobile e l’italo-iraniano.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...