GF4: GIORNO 62

di

Erotismo e intimità: chi ne parla, chi lo pratica e chi vorrebbe farlo. Katia riavvicina Ascanio, Carolina snobba Tommy. Ma per ora si monta solo sul toro meccanico:...

760 0

Notte infuocata nella Casa del Grande Fratello. Sarà la primavera o l’astinenza forzata, ma il sesso sembra essere diventato l’argomento principale delle conversazioni fra i ragazzi e per alcuni, i più intraprendenti, non è rimasto solo oggetto di discussione teorica. Mentre Bruno, Serena, Bob e Patrick disquisivano in salotto sui mestieri che più li ispirano sessualmente, le camere da letto diventavano il teatro di sexy tete-a-tete, anche se non tutti a buon fine.

Nella stanza dei ragazzi Katia ed Ascanio hanno vissuto un inaspettato riavvicinamento dovuto ad un’irrefrenabile spinta passionale che aveva infuocato la valtellinese fin dal pomeriggio. E, naturalmente, Ascanio non se lo è fatto dire due volte, visto che da giorni non aspettava altro che un nuovo segnale di via libera dalla mantide lombarda. Quindi di nuovo un avvinghiamento di corpi del quale sarà meglio tacere i dettagli, non fosse altro che per la millantata privacy. Ma chissà se Katia ora tornerà a farlo logorare come aveva fatto in precedenza dopo i primi incontri molto ravvicinati.

Separati solo da una parete c’erano Tommy e Carolina in una stanza delle ragazze semibuia, illuminata solamente da una fioca candela che – come dice Tommaso – crea la giusta atmosfera. Peccato però che nemmeno questo tocco di romanticismo sia riuscito a smuovere la tutt’altro che “caliente” sudamericana. Gli abili massaggi di Tommy sono continuati per ore e ore, ma la diva non ha ceduto limitandosi a ringraziare con la sua solita formalità di facciata il povero masseur che, sconsolato e spazientito, è tornato dai ragazzi dicendo con fare aforistico: «Qui non si pizzica!».

Intanto i ragazzi hanno affrontato le prime prove in groppa al toro meccanico. I risultati sono stati disastrosi: Ascanio e Tommaso hanno collezionato una serie di brutte figure non riuscendo a rimanere in sella nemmeno un secondo; un po’ meglio è andata per Bruno, anche se, grande e grosso com’è, poteva sicuramente fare di meglio; Patrick ha affrontato il toro con la sua solita comicità, ma ciò non sembra una strategia utile al successo di questa prova; anche Katia e Serena hanno provato a resistere, ma nulla di fatto neanche per loro; chi ha fatto peggio di tutti è sicuramente Bob forse più abituato ai canguri che ai tori. Carolina, invece, è stata la migliore con un esito sorprendente: è riuscita a domare il toro scatenato e a rimanere in sella per tutta la durata della prova. Un vero maschiaccio!

di Simone Michelucci

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...