LA FORZA DELLA VITA

di

Una lettera piena di speranza e positività, quella di un diciannovenne che si dichiara e lotta per la propria identità. Con gioia. Senza isolarsi. Ricorrendo anche a Internet....

1117 0

Ciao Fabio! sono Alessandro, ho 19 anni e vivo a Milano, ti seguo sempre su radio2 (dato che ci sono te lo dico, quella tua foto d profilo sul sito del programma non è un granchè… poi magari questa la tagli, vedi tu!). ti scrivo perchè mi sei simpatico (ma lo farei anche se fosse il contrario), apprezzo e spesso condivido le risposte che dai a quanti ti affidano i loro problemi o ti chiedono un consiglio e inoltre vorrei esortare tutti quelli che ancora non l’hanno fatto a prendere coscienza con la propria sessualità convincendosi che, avendo una vita sola da vivere, è meglio non perdere tempo e darsi da fare! vi dirò, mi sono dichiarato ai miei genitori qualche mese fa e con mia grande sorpresa non ho assistito a reazioni particolari, nemmeno ad un pianto da parte di mia madre. meglio così, non lo avrei retto! spiegare tutto quello che mi ha portato a farlo sarebbe troppo complicato e lungo, vi basti sapere che lo consideravo un passo importante per essere finalmente accettato e per accettare anche me stesso x quello che sono. Se devo dire la verità, e spero che tu Fabio la pensi come me, nessuno dovrebbe dare "spiegazioni" di questo tipo però a volte non si riesce a trovare un’altra via d’uscita! che dici? cosa avrei dovuto fare, continuare a vivere facendo lo slalom tra la verità? visto che mi sono da sempre chiuso in un isolamento che non mi ha certo aiutato a risolvere i miei problemi. Il passo successivo è stato metter un annuncio su un sito gay dove di solito si trovano solo persone in cerca di cose ben diverse da un’amicizia… beh, io ho trovato l’appoggio di tanti che come me vorrebbero fare la stessa cosa ma non ne hanno il coraggio e quindi ho potuto confrontarmi con loro e, spero, anche aiutarli. Altri si cono rivelati più frivoli e a caccia di un ragazzo solo come ero io… altri ancora hanno aiutato me! tra tutti questi ho trovato un ragazzo che ho conosciuto di persona e mi piace un casino! 🙂 pensate quello che volete, pensate che un’amicizia fatta attraverso internet sia roba da sfigati e che è meglio restare chiusi in se stessi sperando che un giorno la vita vi cambi di colpo! mi spiace deludervi ma così non sarà e dovrete lavorare voi perchè la vostra vita cambi! vero Fabio? io dico sempre che dovremmo avere due vite da vivere, una per come la vorrebbero gli altri e una per come la vorremmo noi, purtroppo questo non è possibile, perciò io ho scelto di fregarmene degli altri (e, credetemi, non è facile, almeno per me, visto che ci sto ancora lavorando) e recuperare il tempo perso! SVEGLIA! e pensate che io sono sempre stato catalogato come uno timido, riservato, introverso, ma poi ho trovato la forza (spinto anche da un bel po’ di disperazione) per dichiararmi! e se non credete che questa sia la strada che faccia per voi, beh, fate ciò che volete ma non rinunciate alla vostra vita perchè potrebbe essere meglio di come è! io non l’ho cambiata completamente ma in poco più di quattro mesi l’ho migliorata e adesso sto meglio e non sono più solo! .-))))))) un saluto e un grosso abbraccio a tutti! ma sì, anche a te Fabio! 🙂

Alex

geniussino@yahoo.it

P.S. l’indirizzo lo metto nel caso decidessi di pubblicare la mia mail e quindi qualcuno volesse rispondermi, grazie.

Carissimo Alex , ricomincio a rispondere alle Lettere alla Iena, dopo questa, chiamiamola così, pausa estiva, attraverso la tua lettera piena di entusiasmo e coraggio. Complimenti! mi sembra la più giusta per ricominciare. Se non altro la più propiziatoria, la più "portafortuna". Userò la tua lettera anche per ringraziare le tante, tantissime persone, che ho incontrato a Torre del Lago in Agosto durante l’indimenticabile "Friendly Versilia 2002" : Ragazzi grazie! mi date una ragione in più per andare avanti! Detto questo caro, Alex, veniamo subito a te. Trovo a dir poco meraviglioso il tuo modo di affrontare la vita! al di la delle scelte fatte e che farai, sono sicuro che questa tua positività, questa tua chiarezza, ti porteranno lontano. I tuoi 19 anni fanno molto riflettere su come le generazioni sia cambiate, stiano cambiando per la precisione. Ci sono persone mooolto più grandi di te che non riescono a confessare a loro stessi di essere gay, figuriamoci agli altri. Con questo non voglio colpevolizzare ne giudicare nessuno, ma credo che le generazione precedenti abbiano subito maggiori pressioni e quindi fatto maggiori errori. Bisogna dire anche che, se la tua generazione (che tu così bene rappresenti) può fare quello che fa, è grazie anche agli "errori" e alla visibilità di alcuni delle generazioni precedenti. Sono d’accordo, in via di principio, con la tua affermazione "non bisognerebbe dare spiegazioni a nessuno" ma nella realtà, invece, è giusto "dare spiegazioni". Spiegarsi, parlare serve a far capire, e Dio sa quanto abbiamo bisogno di capirsi, di parlarsi!! Sono anche d’accordo quando dici che dobbiamo darci una mossa, che niente e nessuno cambia, se non siamo noi a fare il primo passo, in qualunque campo della vita. La tua tesi filosofica "dovremmo avere due vite da vivere" mi sembra quanto di più utile si potesse ipotizzare. La tua esortazione SVEGLIA mi piace. La trovo giusta per questa rubrica. Non è una violenza. E’ solo un consiglio, d’amico, credo. Ho sempre più la sensazione che i lettori di questa rubrica sia come un grandissimo gruppo di amici che, anche se non si conoscono che virtualmente, sono complici delle avventure (e disavventure) l’uno degli altri, bello no? Molto spesso, per la verità, vorrebbero conoscersi direttamente attraverso la mia rubrica ma, colgo l’occasione per rispondere anche a loro, se non ho l’autorizzazione (come nel caso di Alex) di pubblicare l’e-mail non voglio e non posso (per motivi di privacy). In più spesso ricevo mail senza mittente, anonime. E qui caro spesso dipende dalla paura di essere "rintracciati" di essere "sputtanati" (altri problemi di visibilità…mio caro Alex). Ma non vi preoccupate: senza la vostra autorizzazione mai e poi mai mi permetterei di pubblicare il vostro nome e/o indirizzo e-mail…sono un professionista cazzo! (volgare ma professionista…) Che altro aggiungere Alex? posso solo rinnovarti i miei complimenti e farti tanti auguri per il tuo futuro. Come già anticipato lascio il tuo indirizzo come hai richiesto. Ragazzi fatevi avanti e scrivete a questo "giovane saggio" (non ci credere troppo però…). E anch’io come te sprecherò una riga per salutare anche te insieme a tutti gli altri! :))

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...