PRINCESS MONONOKE: DAL GIAPPONE CON FURORE

di

Esce nelle sale cinematografiche uno dei migliori film d'animazione giapponese. Uno spettacolo da non perdere, non solo per gli appassionati: va in scena la lotta eterna fra uomo...

In questi giorni la Buena Vista sta distribuendo nelle sale italiane uno dei migliori film d’animazione giapponese degli ultimi anni che purtroppo rischia di restare pressoché ignorato a causa della scarsa pubblicità e della diffidenza del pubblico.

In un lontano villaggio, il giovane

Altrettanto affascinante è il personaggio di Eboshi, sovrana della città del ferro e amata dal suo popolo che ha raccolto tra gli emarginati e a cui ha assicurato un lavoro e una vita dignitosa. Lungi dall’essere il tipico avido antagonista è sempre pronta a da assumersi personalmente le conseguenze delle sue azioni ma non si fa scrupolo, per perseguire le sue ambizioni, e per difenderle dalle mire dell’imperatore che sta cominciando ad avanzare pretese sul villaggio, di andare personalmente a caccia della testa del Grande Dio della Foresta. Questi, dalle sembianze di un cervo con il volto umano e con un perenne sorriso serafico, sembra la trascendente incarnazione della vita stessa ma diventa l’inaspettato e drammatico protagonista di un finale risolutivo forse un po’ troppo affrettato ma su cui vale la pena di meditare.

Un disegno ed un’animazione magistrali uniti ad una colonna sonora appropriata e suggestiva rendono questo lavoro un vero ‘must see’ per gli amanti del cinema d’animazione e per tutti l’ennesima dimostrazione di quanto questo settore così trascurato dal pubblico ha da offrire.

di Luca Mistrello

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...