SE L’ETERO CI PROVA COL GAY

di

"Era fidanzato con la mia miglior amica e mi baciava, ma io non ci stavo. Ora che è single, mi corteggia. Io lo amo, che faccio?". La Jena...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Cara Jena,
sono un ragazzo di 24 anni, romano. Sono passati circa 4 anni da quando la mia sessualità è divenuta certa e ben definita. Sono gay e ne sono fiero! Questo mi sono finalmente detto. Poi… 2 anni fa arriva nella mia facoltà un ragazzo molto carino che io noto subito. Dopo pochi mesi si fidanza con la mia migliore amica “dell’epoca”. Per me nessun problema fino a quando una sera in un ristorante cubano mentre tutti ballavano un po’ brilli mi lecca la guancia lasciandomi esterefatto. All’uscita dal locale mi bacia sulle labbra. L’evento si è ripetuto un’altra volta.
Il massimo è successo alla festa della mia amica e sua fidanzata. Abbastanza alticcio mi si siede sulle gambe e pretende di baciarmi. Io rifiutavo per rispetto e affetto per la mia amica e lui mi dice: “Il problema è io sono ubriaco e tu no, lasciati andare!”. Il giorno dopo ci parlo e il sunto del discorso è stato che non è gay perché deve portare avanti la specie! Ti rendi conto che cavolata ha sparato?
Comunque mi allontano da lui per qualche mese e l’anno scorso i due si lasciano. Dopo qualche tempo riallaccio i rapporti e 1 settimana fa in un discorso gli ho detto che mi ero allontanato perché mi ero invaghito di lui. Di tutta risposta mi ha detto: “Ti sei precluso tutto perché stavo con F.!?” Hai capito?
Ora non so più che fare mi lancia continuamente battutine anche molto dolci del tipo “…non mi dai abbastanza baci quando mi saluti!” Sono in piena e totale confusione, non so davvero come comportarmi. Lui mi piace tantissimo e non solo fisicamente ma anche e soprattutto spiritualmente… è dolcissimo, mi fa sentire importante e al centro dell’attenzione e poi mi piace da morire come ragiona. Che devo fare?
Ti prego aiutami perché sto soffrendo moltissimo! Grazie del tempo che mi avrai dedicato! Sei un grande anche come artista…
Baci! Max

Caro Max,
grazie per aver scritto alle lettere alla jena. Direi che la tua lettera è molto chiara, quindi pochi giri di parole ed arriviamo subito al nocciolo della questione: lascia perdere!
Si, caro Max, credo proprio che non ne valga la pena. E’ il classico caso di “indeciso narcisista”. Il tipico ragazzo “abbastanza etero” che però ama piacere; indipendentemente da dove arrivano i complimenti, gode come un pazzo sapendo di piacere, di provocare turbe, di far innamorare. Tralasciando i suoi problemi (insicurezza oltre che stronzaggine, ma di questo non vorrai sentir parlare, almeno per il momento…) cerchiamo di pensare al tuo di problema.
Analizziamo la situazione. Non importa che ti spieghi io che il comportamento che questo ragazzo ha avuto nel momento che stava con la tua amica, quasi (voglio essere buono…) sicuramente lo potrebbe avere anche con te. Ti piacerebbe stare con qualcuno che corteggia qualcun’altro davanti a te? Il fatto che abbia bisogno di bere per lasciarsi andare denota, diciamo così, un problema. Hai la sindrome della crocerossina? Siamo sicuri poi che sia un problema per lui? o solo il modo di giocare al “trasgressivo”? Adesso poi gli hai spiegato bene la situazione. All’epoca della storia con la tua amica non era possibile per te ma adesso… bene, non mi sembra che lui abbia fatto passi, o abbia detto cose decisive. Continua a fare questi giochini tentando di metterti in imbarazzo o, ancora peggio, aspettando che tu sia il primo a fare una mossa.
In questo caso ci sono due possibilità. La migliore: che effettivamente non abbia coraggio di fare outing e che solo tu possa sbloccare la situazione. La peggiore (un classico..): che una volta fatto quel che si doveva fare, abbia l’alibi del bere e che sia stato tu a “violentarlo”. Lui non voleva, figuriamoci, scherzava, ma era ubriaco… e tu, cattivo e malvagio, te ne sei approfittato. In tutti e due i casi non vedo le basi per una storia serena, tranquilla, insomma se il buon giorno si vede dal mattino! In più, il discorso per cui lui non è gay “solamente” perché deve portare avanti la specie…mi sembra non abbia bisogno di commenti.
Scusa questa analisi fredda e cattiva, magari esagerata, ma dall’esterno le cose si vedono con un po’ più di lucidità. Come dico sempre però, solo tu sai come stanno veramente le cose e, soprattutto, se ne vale veramente la pena soffrire….
in bocca al lupo Max!
Fabio

di Fabio Canino

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...