SESSO E POI IL VUOTO

di

Differenza d'età, e non solo. A letto tutto bene, ma la vita quotidiana? Una lettera dalla Francia. E la jena: "Non trascurare il lavoro, se il ragazzo ti...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Cara Iena,

è la prima volta che leggo la tua rubrica, e mi è molto piaciuta.

Sono italiano (mi mantengo sul generico se non ti dispiace, scusami) anche se in questo momento mi trovo in Francia, per lavoro (faccio il ricercatore universitario o vorrei esserlo!) e sto attraversando un periodo un pò (è un eufemismo!!) brutto con il mio compagno (di oltre 10 anni più giovane di me, ehi! non sono vecchio, e neanche un pedofilo, quindi regolati tu sull’età.).

Egli ha completamente rifiutato questa mia esperienza francese, e mi ha fatto passare dei mesi realmente disastrosi, costringendomi – psicologicamente – a tornare spesso in Italia, ed in definitiva a far fallire quasi completamente il progetto di ricerca qui. Spero di riuscire comunque a combinare qualcosa in questi ultimi giorni in cui quasi naturalmente siamo arrivati a sentirci una -al massimo due- volte al giorno.

La mia crisi, ed arrivo al punto, è dovuta al fatto che sessualmente sto bene con lui, non intendo solo come divertimento ma l’essere appagati, soddisfatti di renderlo felice, stringermi a lui dopo aver gioìto (francesismo), ma poi dopo…. non c’è niente, non riusciamo a parlare quasi di nulla ma riusciamo a litigare molto bene talvolta violentemente, gli ho anche chiesto di andare assieme da uno psicologo ma lui rifiuta l’idea dicendo di non esere pazzo. Inoltre la nostra vita comune è chiusa tra noi se non fosse per alcuni suoi amici (della sua età) con cui davvero non ho nulla da condividere, poi vedo da solo i miei amici o cerco di sentirli telefonicamente spesso anche dalla francia perchè lui rifiuta di incontrarli e di frequentare ambienti gay.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...