TORINO BY NIGHT: NON SOLO CINEMA

di

Le notti torinesi si tingono di rosa in occasione della sedicesima edizione del festival internazionale del cinema con tematiche omosessuali.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1145 0

Una settimana ricca di cinema e films, ma anche di appuntamenti notturni, feste,ufficiali e non,che si moltiplicano per l’evento.Le occasioni per incotrarsi e divertirsi non mancano di certo.

Con l’apertura del festival, mercoledì 11, la prima festa ufficiale, Discottanta, al Theatrò, ex Teatro Macario trasformato in una bellissima ed elegante discoteca. Un party all’insegna degli anni ottanta con l’esibizione "dal vivo" del meglio della produzione musicale italiana dell’epoca. Sul palco si alternano:la ancora bella pimpante Viola Valentino, star della serata; Valentina Gautier, che oltre ad esibirsi ha organizzato l’evento; Alberto Camerini con tanto di cresta e finta chitarra che ha un pò di problemi con il playback; Ivan Cattaneo, il meno nostalgico, propone un brano di più recente composizione, ma la sua apparizione passa quasi inosservata; infine Den Harrow grintoso anche se con qualche kiletto in più, introduce le danze che si protrarranno fino al mattino.

Giovedì 12, seconda notte da vivere, per l’occasione Open Party al Tuxedo, con tanto di rinfresco offerto da Zì Barba, la prima vineria gay italiana aperta di recente nel capoluogo piemontese.

Entriamo così in zona week-end. Il Centralino, che da dieci anni propone la serata gay Pop Dietrich,

organizzata dallo storico Dj Superpippo, presenta uno spettacolo esplosivo con le agguerritissime drag Regina, Veronica e Beverly. Il Venerdì del Centralino è sempre un appuntamento da non mancare, ancora di più in questa speciale edizione festival. Ancora Centralino anche domenica notte con la serata in omaggio a Marlene Dietrich, alla quale dedica una bellissima retrospettiva lo stesso festival. L’ingresso al Centralino è omaggio e senza obbligo di consumazione.

Ed eccoci nel vortice sabato notte: due sono le alternative. Il Tuxedo con la classica serata gay oppure Vanity, la serata più trendy di Torino da ormai cinque anni, presso la discoteca La Gare, che presenta "Vacche pazze e tori sui tacchi a spillo", gli organizza-tori dicono che è gradito l’abito da macellaio, ma se non ce l’avete e vi sentite un pò vacche pazze venite pure nudi…! Questo rende già l’idea di quella che sarà l’atmosfera della serata, all’insegna della pazzia e del divertimento con la musica house a cura del Dj Manuel Moroni.

Lunedì notte riposo per riprendersi dalle scorribande notturne di questo ricco weekend pasquale.

Martedì 17, dopo il successo dello scorso anno 011 Sauna Club propone la serata "Evento". A Partire dalle 22.00, per la prima volta si potrà ballare in una sauna dove ritmi house e trip hop si mescoleranno ai vapori e si potranno gustare ancora una volta le specialità offerte dalla Vineria Zì Barba, l’ingresso è libero con consumazione facoltativa. I proprietari, Massimo e Claudio, dicono di essere lieti di ospitare gay e non per un evento di cultura e spettacolo così importante per la città di Torino, al quale partecipano con grande entusiasmo.

Mercoledì 18, chiusura del festival e torniamo di nuovo al Theatrò per la grande festa finale che ospiterà, dopo i successi in tutta Italia, la partecipazione al dopo-festival di Sanremo e la Carrambata di Carramba Che Sorpresa, Fabio Canino in "Fiesta", il suo irresistibile spettacolo davvero da non perdere. Finiscono così gli appuntamenti legati a questo festival, ma Torino continua a proporre divertentissime serate nel panorama della scena gay italiana .. fateci un salto, il divertimento è assicurato!

di Francesco Belais

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...