TUTTO SU MIA MADRE

di

di Pedro Aldomovar, Spagna 1999

655 0

Manuela, dopo aver vissuto 17 anni a Madrid, torna nella natale Barcellona per cercare il padre di Esteban, suo unico figlio deceduto da poco. Sarà un viaggio attraverso il suo passato, la sua vita e sé stessa in cui la accompagneranno altre donne della capitale spagnola

Notizie:

Il film ha partecipato al Festival di Cannes 1999, vincendo premio per la miglior regia.

Attori protagonisti:

Penélope Cruz (Sorella Rosa), Cecilia Roth (Manuela Goifman Echevarría)

Cast:

Marisa Paredes (Huma Rojo), Eloy Azorín (Esteban), Rosa María Sardà (Rosa), Antonia San Juan (Agrado), Candela Peña (Nina), Tony Cantó (Esteban / Lola)

Crew:

Sceneggiatura: Pedro Almodóvar – Fotografia: Affonso Beato – Montaggio: José Salcedo – Musiche: Alberto Iglesias – Prodotto da: Agustín Almodóvar – Costumi: José Maria De Cossio,Sabine Daigeler

Produzione:

El Deseo S.A., France 2 Cinéma, Via Digital, Renn Productions

La nostra recensione

Pedro Almodovar con “Tutto su mia madre”, mantenendo la sua grande passione per la donna, si allontana dai toni spassosi di “Donne sull’orlo di una crisi di nervi” per scavare in profondità e raccontare la storia di Manuela e delle sue amiche. Il regista madrileno, legando la relazione madre-figlio al problema della morte, amplifica il potere drammatico del racconto e concentra, con gusto, tutto l’umorismo e l’umanità nel personaggio di Agrado. La forza del film è racchiusa sicuramente in una sceneggiatura di ferro che non lascia niente al caso, e alla conduzione degli attori come sempre perfetta. Almodovar non abbandona gli eccessi: questa volta sono non solo di forma, ma anche di contenuto (quello commovente della morte di Esteban, quello magico della comparsa di Lola, quello divertente del monologo di Agrado). In “Tutto su mia madre” l’ammirazione per la donna è totale, il film scopre ed elogia la capacità femminile di mentire. Quello di Almodovar è un cinema viscerale che commuove, diverte, fa riflettere (interessante come viene trattato il problema del trapianto degli organi).

di Pedro Almodòvar

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...