VOGLIAMO SPOSARCI

di

Tato e Kikko di Livorno, da due mesi insieme grazie alla chat. Ora vogliono regolarizzare la loro unione e chiedono alla jena di trovargli un sacerdote....

573 0

Cara Iena,
Siamo due ragazzi della Provincia di Livorno, per convenzione ti diremmo di chiamarci Tato e Kikko. Ci siamo conosciuti in questa chat. Per me (sono Kikko) essere gay è da sempre stata una condizione normale (…ma cos’è la normalità?) Per Tato, il mio compagno non è stato sempre così. Io ho 34 anni lui 41. Ci siamo conosciuti e innamorati nel giro di poco, un colpo di fulmine, in cui oltre all’attrazione ha avuto un ruolo determinante la sincerità, laddove il mondo gay ci insegna ahimè che si deve “consumare” tutto e subito e poi…. arrivederci! All’inizio avevo timore di Tato, l’ho sempre dopo il serial killer il mostro di Milwaukee negli USA (inizi anni ’90) poi la bellezza di perdersi tra amplessi caldi e rassicuranti. Abbiamo bruciato tutte le tappe! Ci amiamo da quasi due mesi, e il nostro rapporto, sereno perché improntato alla lealtà e alla fiducia, ogni giorno si solidifica. Tato vorrebbe legalizzare la nostra unione, e renderla sacra: non vogliamo certo incorrere in blasfemia, ma se Dio ci ama e ci ha dato il suo Figlio per salvarci forse anche il nostro amore sarà sacro ai Suoi occhi. Abbiamo sentito di sacerdoti che seguono coppie gay: tu caro Fabio cosa ne sai? Potresti darci anche informazioni su come poter legalizzare la nostra unione? So che in te si formerà il dubbio: come state insieme da 2 mesi! Ebbene carissimo entrambi abbiamo l’impressione di esserci amati anche in un’altra vita (io seguo con interesse le teorie del dott. Brian Weiss………) Ti ringraziamo
Saluti da Tato & Kikko

Carissimi Tato e Kikko (siete quelli della canzone di Bersani? …)
avete perfettamente ragione, in me si forma, non lo nego, “il dubbio”. Due mesi sono un pò pochi, ma del resto se voi siete convinti, non sarò certo io a dissuadervi dal vostro progetto. Non esiste un tempo preciso dopo il quale è giusto “metter su casa”. Ci direte voi, poi, se era giusto. Io ve lo auguro. Pensandoci bene, però, è successo anche a me di conoscere persone che ho l’impressione di aver già conosciuto in un’altra vita, tanto ci troviamo bene insieme. Posso immaginare come ci si sente se quella persona è anche quella che scopriamo d’amare! Alla domanda che mi fate però, io non saprei rispondere e quindi mi sono rivolto a chi ne sa molto più di me ( e non solo su questo argomento!!) Ho chiesto consiglio a don Franco Barbero, presbitero della comunità cristiana di base di Pinerolo e che segue su gay.it la rubrica “Omosessualità e religione”. E’ uno dei sacerdoti che accompagnano le coppie gay in questo percorso. Mi ha detto che è certamente possibile celebrare il vostro amore in una delle “comunità della chiesa di base”. Ovviamente per dare un significato a questa celebrazione ci vuole quell’amore che voi state vivendo e vi propone di non avere fretta. Normalmente nella sua comunità a tutti gli innamorati (omo o etero) viene proposto un cammino di approfondimento riguardo all’esperienza di fede per non ridurre quella celebrazione ad una “cerimonia” più magica che sacra. Certamente Dio non fa distinzione tra eterosessuali ed omosessuali. Tra Dio e il Vaticano non c’è molto accordo!! Hanno punti di vista molto diversi …dice don Barbero, e non credo sia necessario ribadire quanto sia d’accordo con lui!!!! Comunque siete interessati a prendere contatto con la sua comunità, potete mandare una e-mail al seguente indirizzo: franco.barbero@viottoli.it e in qualche modo comincerete a conoscervi. Don Franco mi ha detto di farvi “auguri vivissimi per il vostro amore!” Ringrazio tantissimo don Franco che, ripeto ancora una volta, stimo tantissimo!!!
Spero di esservi stato utile, se non altro come tramite… E’ bello, ogni tanto, parlare di amori senza drammi, crisi degne delle migliori soap operas.
Prima di salutarvi però volevo, tramite la vostra lettera, fare la solita richiesta di fine anno. Vorrei preparare la lettera alla iena di fine anno con l’aiuto di tutti i miei lettori. Mandatemi consigli e suggerimenti su cosa vi e ci augurate per il prossimo anno. Cosa vorreste portare di quest’anno nel prossimo e cosa invece vorreste cancellare. Speranze, desideri, dediche di fine 2002. Le più carine le pubblicherò nell’ultima lettera dell’anno. Grazie a tutti per la collaborazione.
Bacioni
Fabio

di Fabio Canino

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...