Il mio compagno era etero e ha una figlia. Cosa succede con l’eredità se ci uniamo civilmente?

di

Eredità: per le unioni civili valgono le stesse regole del matrimonio?

9202 5

VUOI CHIEDERE QUALCOSA AI NOSTRI AVVOCATI? INVIA LA TUA DOMANDA QUI! >

 

Buongiorno, io e il mio compagno stiamo decidendo di unirci civilmente. La mia domanda è la seguente: il mio compagno ( divorziato ) ha una figlia avuta dal matrimonio precedente. Mi spiegate in parole semplici cosa prevede l’unione per quanto riguarda i diritti successori?

Cordialmente, Riccardo

Caro Riccardo,

ti informo che in ambito successorio, l’unione civile è assimilata al matrimonio.

Pertanto, nel caso di decesso (senza testamento) della persona unita civilmente, alla figlia unica spetta metà dell’eredità e l’altra metà spetta alla parte sopravvissuta.

Con il testamento (olografo o pubblico) tali quote dell’eredità possono essere modificate, ma in ogni caso alla figlia deve essere riservata un terzo dell’eredità e un altro terzo alla parte unita civilmente (in altri termini, con un testamento si può disporre liberamente di un terzo dell’eredità, c.d. quota disponibile).

Auguri per la tua futura unione civile.

A cura dell’ Avv. Giuseppe Enrico Berti, dello studio legale Berti/Ginosa

VUOI CHIEDERE QUALCOSA AI NOSTRI AVVOCATI? INVIA LA TUA DOMANDA QUI! > >

lavvocato-lo-sa_banner

Leggi   Unioni civili, tocca a Ivan Scalfarotto e Federico: è la prima volta per un membro del governo italiano
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...