Il mio compagno era etero e ha una figlia. Cosa succede con l’eredità se ci uniamo civilmente?

di

Eredità: per le unioni civili valgono le stesse regole del matrimonio?

CONDIVIDI
106 Condivisioni Facebook 106 Twitter Google WhatsApp
8237 5
8237 5

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


VUOI CHIEDERE QUALCOSA AI NOSTRI AVVOCATI? INVIA LA TUA DOMANDA QUI! >

 

Buongiorno, io e il mio compagno stiamo decidendo di unirci civilmente. La mia domanda è la seguente: il mio compagno ( divorziato ) ha una figlia avuta dal matrimonio precedente. Mi spiegate in parole semplici cosa prevede l’unione per quanto riguarda i diritti successori?

Cordialmente, Riccardo

Caro Riccardo,

ti informo che in ambito successorio, l’unione civile è assimilata al matrimonio.

Pertanto, nel caso di decesso (senza testamento) della persona unita civilmente, alla figlia unica spetta metà dell’eredità e l’altra metà spetta alla parte sopravvissuta.

Con il testamento (olografo o pubblico) tali quote dell’eredità possono essere modificate, ma in ogni caso alla figlia deve essere riservata un terzo dell’eredità e un altro terzo alla parte unita civilmente (in altri termini, con un testamento si può disporre liberamente di un terzo dell’eredità, c.d. quota disponibile).

Leggi   Jwan Yosef, futuro marito di Ricky Martin: gli scatti hot rubati da Instagram

Auguri per la tua futura unione civile.

A cura dell’ Avv. Giuseppe Enrico Berti, dello studio legale Berti/Ginosa

VUOI CHIEDERE QUALCOSA AI NOSTRI AVVOCATI? INVIA LA TUA DOMANDA QUI! > >

lavvocato-lo-sa_banner

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...