Odio verso…

Gay live feed Forum Questioni Spazio Libero Odio verso…

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  michele89 2 mesi, 2 settimane fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #1227045

    Fede
    Partecipante

    Ciao. Sono una ragazza lesbica con un problema: con il passare degli anni ho scoperto di avere un odio profondo per gli uomini etero. Da tutta una vita sono stata in conflitto con la mia sessualità, perché tutti mi dicevano che ero sbagliata, sono stata pure vittima di omofobia da parte dei miei compagni di classe, professori, ma anche da parte di certi miei corteggiatori che non accettavano un mio rifiuto. Per anni ho sofferto tantissimo perché mi innamoravo o infatuavo di ragazze etero oppure di bisessuali, che mi rifiutavano sempre, preferendo gli uomini (beh, con le etero direi che è quasi ovvio), sono stata pure tradita dalle mie ex, che erano andate a letto con chi? Sempre con ragazzi. Inoltre sono continuamente presa di mira da parte di certe persone, che ritengono che il sesso tra lesbiche sia solo finto, di serie B, perché solo con il pene si può ritenere sesso.
    Tutto ciò ha provocato in me un grande complesso di inferiorità, una continua competizione contro questi “dannati” maschi etero. Una competizione per cui sento di non riuscire mai a vincere. C’è stato addirittura un breve periodo, anni fa, in cui avevo l’ossessione di volere essere un ragazzo, ossessione nata dopo il primo tradimento subito.

    Ai giorni d’oggi invece, tantissimi ragazzi ci provano con la mia attuale fidanzata (stiamo insieme da un anno), che è bisessuale (lo so, sto sempre con le bisex, voi direste, ma non posso farci nulla) e anche bellissima. Di certo non passa inosservata agli sguardi arrapati e affamati. Infatti quasi sempre molti uomini, pensando che noi fossimo semplici amiche, non si fanno scrupoli a provarci spudoratamente con lei e ciò mi provoca un nervosismo incredibile, rovinandomi la serata e non facendomi dormire la notte. Come se quel determinato ragazzo fosse cento volte migliore di me, che sono insignificante. Purtroppo sia io che lei non siamo dichiarate al mondo, né agli amici e nemmeno alle famiglie, perciò non manifestiamo in pubblico il nostro affetto. Lei è molto socievole e fa le cose senza malizia, però molte volte dice quanto sia bello questo o quell’uomo e sento una rabbia incredibile. Se ci provassero altre ragazze, non ho questa gelosia. Ho il terrore che lei mi possa lasciare per un ragazzo, la cosa mi farebbe morire dentro, come colpo di grazia. Ovviamente io non le dico nulla, perché so pure io che è una cosa da psicopatica oppure da persona ansiosa e insicura. Inoltre penso che farle capire che provo astio verso una cosa naturale per la sua sessualità, è ingiusto. Perciò mi tengo tutto dentro e basta, fingendo un sorriso.

    Ci sono delle volte, soprattutto quando sono in piena fase di rabbia, in cui penso di non voler cambiare questo odio incondizionato (solo per gli etero…). Poi, quando ritorno lucida, penso che la cosa distrugga solo me e possa distruggere anche il rapporto che ho con lei, che è speciale per me.

    Voi avete mai avuto paure e ossessioni del genere? Cosa dovrei fare?

    #1227053

    michele89
    Partecipante

    Ciao Fede, non sono una ragazza lesbica né voglio fare psicologia spicciola
    Sicuramente tutti i fatto vissuti hanno contribuito a questa repulsione, che credo sia piú autodifesa che odio vero e proprio

    L’unica cosa su cui mi sento di darti consiglio é nel rapporto con lei
    Capisco la delicatezza nel non dirglielo e la difficoltá di sopportare certe situazioni
    Ma spesso le cose non dette sono quelle che non ti fanno dormire la notte, che ti fanno ridere dentro e senza venire a galla non si risolveranno mai
    Credo che tu debba dirle che il.suo atteggiamento troppo aperto e generoso ti fa ingelosire e preoccupare
    Non devi certo chiederle di cambiare carattere, ma solo di stare attenta e avere piú tatto
    E magari dire ai corteggiatori che é impegnata senza entrare nei particolari puó essere un bel gesto
    É importante che ne parliate
    Non dev’essere un discorso troppo serioso o evento eccezionale
    Ma credo sia l’unico modo per far sí che lei smetta di darti preoccupazioni
    Buona fortuna

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.