Omofobia: una legge può difendere la mia dignità?

Gay live feed Forum Questioni Movimento omosessuale e Politica Omofobia: una legge può difendere la mia dignità?

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Riccardo Camiletti 1 mese, 4 settimane fa.

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #1226857

    Riccardo Camiletti
    Partecipante

    Scrivo per sfogarmi , e cercare comprensione da parte di persone che hanno sperimentato le stesse condizioni. Forse questo è un esempio banale, ma è quello che ho più presente.
    Ieri ero al mare con il mio ragazzo: lo amo da impazzire. Siamo stati a guardare le stelle in riva al mare abbracciati, abbiamo riso e abbiamo giocato. Tornati sulla battigia, mi fermo un attimo per infilarmi le scarpe, e mi appoggio a lui per sostenermi. All’improvviso da dietro le mie spalle, sbuca fuori un ragazzo che mi chiede: ‘Ehi, siete una coppia gay? Siete molto carini insieme”.
    Ora, immaginate la situazione: un ragazzo sulla trentina (io ho appena 19 anni), insieme a molti amici molto più grossi di me, su di giri per la serata e il troppo alcol. Ho avuto paura, e ho risposto di no, che eravamo solo amici.
    Forse non aveva neanche cattive intenzioni, forse era solo curioso, ma volevo evitare battute spiacevoli con un branco di ragazzi alticci.
    Sono andato via dalla spiaggia tremante: avevo mentito, e il mio moroso se ne era accorto.
    Non mentirò mai più: non siamo una ‘coppia gay’, siamo due ragazzi che si amano alla follia.

    In questi continua il dibattito su ‘omofobia’, con tutte le leggi che ne possono derivare.
    Oggi io mi sento di dichiararmi contrario ad una legge ghettizzante.
    Vorrei non essere più rilegato ad una categoria: io e Francesco non siamo due gay da proteggere, siamo due ragazzi innamorati che meritano rispetto a prescindere dall’orientamento sessuale.
    Vorrei che lo stato non ci difendesse in quanto omosessuali, ma in quanto esseri umani.

    E infine, non voglio una legge che imponga alle persone il rispetto, spero che un giorno il rispetto sia dovuto, anzi scontato. Vorrei non dover suscitare la curiosità e l’interesse delle persone, vorrei essere una persona come tutte le altre, vorrei essere rispettato per la grandezza del mio animo, e non per il mio orientamento.

    Non so, questo è quello che penso, forse sono un sognatore? Forse è davvero necessaria una legge?

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.