Trasessuali e transgender

Non so più cosa fare

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  michele89 4 mesi fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #1226832

    Maya
    Partecipante

    E’ da tanto che cerco il coraggio per scrivere quello che sento,da molto tempo a questa parte sento di non poter andare avanti a vivere con il mio corpo,mi sento imprigionata..è difficile da spiegare,vorrei cambiare genere,per poter essere veramente me stessa,sto cominciando ad odiare la vita in tutti i sensi,non capisco nemmeno se soffro o meno di disforia,però voglio fare qualcosa adesso, ho paura di fare una sciocchezza e di non venire accettata da nessuno se la intraprendo,scusate lo sfogo ma non sapevo proprio con chi sfogarmi..grazie della pazienza

    #1226846

    michele89
    Partecipante

    Ciao Maya, vedo che hai scritto 2 post.
    Ti risponderó qui dato che sono simili.

    Innanzitutto non hai detto quanti anni hai.
    L’età gioca un ruolo fondamentale nella maturazione sessuale, e presupponendo che tu sia molto giovane, é normale che sia confusa.

    In che senso ti senti imprigionata?
    Chi soffre di disforia, o meglio, chi vorrebbe cambiar sesso, non riconosce il suo corpo come suo.
    Spesso non ha neanche pulsioni sessuali, perché non é a suo agio con se stesso e non osa toccarsi.

    Intraprendere un percorso di cambiamento é una cosa che vuole tempo.
    Non é che da un giorno all’altro cambi.
    Prima di tutto si comincia con un supporto psicologico, che ti aiuta anche a sciogliere la confusione e capire se c’é disforia o no.
    Poi il primo trattamento di ormoni, in pillole blande, che danno cambiamenti impercettibili, e poi altri trattamenti graduali, fino ad arrivare alla necessità di operarsi per cambiare il corpo.
    Attenzione, ho detto necessità, non obbligo.
    Chi decide di cambiare é perché non ne puó fare a meno, perché lo desidera, non perché obbligato.
    E tu puoi bloccare il cambiamento in ogni tappa: potresti fermarti alla psicologia perché ritrovi lo star bene con te stessa, puoi fermarti alle pillole blande se cambi idea, puoi fermarti fino al giorno stesso dell’operazione, se per paura vuoi tirarti indietro.
    Ma il supporto psicologico é necessario.
    E anche quello degli amici e della famiglia.
    Ricorda che non tutti devono sapere della tua volontà di cambiamento o dei tuoi dubbi, ma solo le persone di cui ti fidi e che sai che possono darti supporto.
    E se non ti capiscono, allora non erano veri amici o persone fidate.
    Meglio perderle, che avere falsi amici.

    Stai tranquilla, hai tutto il tempo di decidere e capire.
    Buona fortuna

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.