Dubai: il libro ha un personaggio gay, escluso dal festival

di

L'opera della scrittrice inglese Geraldine Bedell non è stata accettata alla rassegna internazionale di letteratura di Dubai a causa dell'omosessualità dichiarata di un personaggio secondario.

1085 0

Un personaggio gay di un romanzo è costato l’esclusione dell’opera dal Festival internazionale di Letteratura che inizierà il 26 febbraio prossimo a Dubai: come dire, internazionale si, ma gay…

Illibro in questione è l’ultima fatica della britannica Geraldine Bedell che si intitola "The gulf between us" e che conta tra i suoi personaggi secondario un omosessuale, tale Sheikh Rashid fidanzato di un ragazzo inglese. Evidentemente la cosa non è piaciuta agli organizzatori del festival che probabilmente avranno gradito l’aggravante che il personaggio, oltre a essere gay, ha un nome palesemente arabo. Come sapete, i gay oltre certi confini non ci sono: lo dicono i capi di stato.

La decisione della commissione che sceglie le opere da ammettere, però è costata la rinuncia a partecipare da parte di alcuni personaggi illustri come Margaret Atwood, mentre gli autori di libri per l’infanzia Anthony Horowitz e Lauren Child stanno seriamente valutando la possibilità di non andare a Dubai, dato che non è garantita la libertà d’espressione neanche quando si parla di mondi immaginari.

Leggi   Omofobia in un liceo di Roma: "Sento odore di fro***"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...