I TURBAMENTI DEL GIOVANE AMERICANO

di

Torna il classico della letteratura gay che Edmund White scrisse mlti anni fa. Ora lo ha rivisto e ne ha scritto anche un'introduzione inedita.

732 0

EDMUND WHITE

“Il giovane americano”

Baldini & Castoldi, pp.264, L.16mila

Uscito per la prima volta in Italia da Einaudi, questo straordinario romanzo ritorna in libreria in una nuova edizione rivista dallo stesso Edmund White che ne scrive anche un’inedita introduzione. Dalla penna dello scrittore che in Francia è unanimemente considerato come unico edere di Henry James, nasce la storia di un giovane ragazzo, il protagonista del libro, che adombra lo stesso autore all’età di sedici anni. E’ la sua educazione sentimentale la vera protagonista, e il romanzo è uno spaccato di vita e amori omosessuali nei loro momenti più passionali ed esaltanti, tragici e indelebili. E ‘ un romanzo sentimentale che tocca l’animo di ciascuno proprio per l’intensa capacità dello scrittore di raccontare i moti interiori e gli sconvolgimenti dell’anima di fronte ad un sentimento e alla vita che si affacciano prepotenti in un ragazzo alle prese con un mondo che lo spaventa.

Il libro racconta gli imbarazzanti riti di passaggio dall’adolescenza all’età adulta, i primi comici esperimenti sessuali, il primo innamoramento non corrisposto e il cuore spezzato da un rifiuto difficile da mandare giù, il brivido del proibito e poi l’inevitabile perdita dell’innocenza.

Un classico della letteratura gay.

Edmund White è nato a Cincinnati, nello stato americano dell’Ohio, nel 1940, ma ha vissuto a New York e in Europa. Ora vive a Londra e a Parigi, dopo il successo dei suoi libri fra i quali, in edizione italiana, si ricordano “La bella stanza è vuota” (Einaudi), “La sinfonia dell’addio” (Baldini&Castoldi) e la biografia dello scrittore omosessuale francese Jean Genet, quello di “Querelle de Brest”, per intenderci.

I suoin libri sono in vendita nella libreria di Gay.It (>shopping>libri)

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...